Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

CARI GIORNALISTI DEL "FATTO QUOTIDIANO" COME SI VEDE CHE DORMITE E NON CAPITE UN CAZZO...AVETE SFONDATO E TRITURATO LE PALLE PER LA CANZONE "FASCISTA" DELLA FOLGORE CHE ERA SOLO UN VECCHIO STORNELLO DELLA I GM E POI VI SFUGGE CHE LA MARINA FA IL CAMBIO DELLA GUARDIA AL QUIRINALE, PERALTRO E' LA BRIGATA S.MARCO, CON LA BANDA CHE SUONA L' "INNO DEI SOMMERGIBILI" .....QUELLO SI' FASCISTA AL 100% ! ...." COLPIR E SEPPELLIR OGNI NEMICO CHE SI INCONTRA SUL CAMMINO....E' COSI' CHE VIVE IL MARINAR..... DEL NEMICO E DELLE AVVERSITA' SE NE FREGA PERCHE SA CHE VINCERA'...".

SIETE PROPRIO DEI POVERI COGLIONI !

L'Inno dei sommergibilisti (o "dei sommergibilisti"), originariamente denominato La canzone dei sommergibili, è una canzone italiana dedicata ai sommergibilisti italiani, composta durante il regime fascista su musica di Mario Ruccione (prolifico compositore, autore anche di Faccetta nera e di numerosi altri classiche canzoni fasciste) e testi di Zorro (pseudonimo del commediografo e giornalista Guglielmo Giannini, che nel dopoguerra diverrà noto come il creatore del Fronte dell'Uomo Qualunque).

Sfiorano l'onde nere nella fitta oscurità,
dalle torrette fiere ogni sguardo attento sta.
Rapidi ed invisibili
partono i sommergibili!
Cuori e motori
d'assaltatori
contro l'immensità!

Andar
pel vasto mar
ridendo in faccia a monna Morte ed al Destino!

Colpir
e seppellir
ogni nemico che s'incontra sul cammino!

È così che vive il marinar
nel profondo cuor
del sonante mar!
Del nemico e dell'avversità
se ne frega perché sa
che vincerà.

Giù sotto l'onda grigia di foschia nell'albeggiar
una torretta bigia spia la preda al suo passar!
Scatta dal sommergibile
rapido ed infallibile
dritto e sicuro
batte il siluro
schianta e sconvolge il mar!

Andar
pel vasto mar
ridendo in faccia a monna Morte ed al Destino!

Colpir
e seppellir
ogni nemico che s'incontra sul cammino!
È così che vive il marinar
nel profondo cuor
del sonante mar!

Del nemico e dell'avversità
se ne infischia perché sa
che vincerà.

Ora sull'onda azzurra nella luce mattinal
ogni motor sussurra come un canto trionfal!
Ai porti inaccessibili
tornano i sommergibili:
ogni bandiera
che batte fiera
una vittoria val!

Andar
pel vasto mar
ridendo in faccia a monna Morte ed al Destino!

Colpir
e seppellir
ogni nemico che s'incontra sul cammino!
È così che vive il marinar
nel profondo cuor
del sonante mar!

Del nemico e dell'avversità
se ne frega perché sa
che vincerà.

COMPLIMENTI PER L'ORECCHIO MUSICALE !

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: