Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

l'arrivo
l'arrivo

(G.F.) - Da qualche giorno gli ultimi "buscaderos" di Alemanno si aggirano per i social, postando foto strappalacrime della loro gioventù, della loro e di quella del loro ormai usurato leader, nell'intento di strappare qualche lacrimuccia di commozione ai camerati imbufaliti alla sola vista del rinnegato. L'operazione "come eravamo", studiata da qualche cranio di quel che è rimasto del suo entourage per rilanciare l'immagine ammuffita dell'ex sindaco, stava procedendo senza alti nè bassi, senza ricevere troppi insulti e soprattutto il buon Gianni aveva adottato un profilo basso, ritenuto più consono alla sua necessità di riciclarsi nel suo vecchio ambiente. Reinserirsi nel suo mondo di provenienza è infatti fondamentale per poter continuare a coltivare illusioni politiche ma certi veleni quando entrano in circolo è difficile eliminarli, si diviene come dei tossici e alla fine il richiamo della foresta ha avuto il sopravvento. Il desiderio di apparire ancora e dire qualche frase banale e inutile, ma politicamente corretta, deve essere stato irresistibile, come quello della siringa al soggetto in crisi di astinenza Questa volta niente sinagoga, però. Si va in moschea, con la Boldrini, ed ecco l'ex capo della destra-sociale, con un bel sorrisetto soddisfatto (de che?), in due belle diapositive che vi proponiamo. In una si avvia verso la moschea, tre passi dietro la Presidente della Camera, e nell'altra in posa per la foto ricordo.

Sotto le foto che ha pubblicato lui stesso, fremente di orgoglio, su facebook, una didascalia che dimostra quale sia ormai lo stato mentale e lo spessore del personaggio che a suo tempo rappresentò una speranza e che sta facendo ora una fine peggiore di Balotelli..."...Alla Grande Moschea di Roma parte forte e chiaro il no al terrorismo ‪#‎ISIS‬ e l'invito al dialogo interreligioso..." (...un giorno magari ci spiegherà che cazzo vuol dire...)

Da rimarcare l'ashtag su ISIS che denota una certa ruffiana dimistichezza con i trucchetti della rete. Ormai si è ridotto a questo, ma sarebbe bene che qualcuno gli ricordasse che non è Renzi.

la foto ricordo

la foto ricordo

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: