Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Il "buongiorno" di Rossella: da Milano riparte la speranza...

Buongiorno a tutti!

Ieri ho vissuto un'emozione immensa, nella mia Milano. Ho partecipato alla manifestazione della Lega contro l'invasione selvaggia di orde di clandestini africani. Salvini è un grande leader e una speranza per chi rivuole avere il proprio paese e non si riconosce in questa Italia che sta ammazzando gli italiani a favore di gente che viene portata qui apposta per poterla fare votare comunista un giorno. Ho visto famiglie intere, meravigliosi vecchietti, giovani che sono il nostro futuro, disoccupati, disabili, seguire con il cuore tutto il comizio e prima ancora seguire il corteo sotto un sole caldo, un'afa terribile e stare in piedi per ore.
La Lega non è razzista, non è contro gli immigrati, è contro i clandestini che sbarcano qui e vanno ad alloggiare in hotel a 3 stelle mentre tanti italiani dormono in macchina.
Fine '800, primi del '900 molti italiani sono emigrati nel nuovo continente entrando in punta di piedi, questi invece vengono qui a pretendere qualsiasi cosa, come se fosse loro dovuta, istigati in ciò da una classe politica inquinata da strani personaggi, Chouki e Kyenge tanto per fare due nomi, e composta principalmente da irresponsabili.Il responsabile all'immigrazione della Lega, Toni Iwobi, è di colore, quindi che nessuno osi più dire che questo movimento è razzista.
Oggi ho visto un grande leader che è riuscito a radunare più di 100.000 persone venute da tutta Italia, non solo dal nord, ma anche dal centro e dal sud.
Nessun caos, nessuna rissa, i ragazzi di Casapound e di Forza Nuova hanno protetto il corteo da una contro manifestazione di grillini, centri sociali e clandestini raccattati qua e là per fare numero...

Tremila (al massimo) poveri sfigati. Che andassero affanculo con i loro mandanti...

Non ce l'hanno fatta stavolta.

Qualcuno si è lamentato che non ha visto bandiere tricolori, ma solo della Lega, del leone del San Marco e di Casapound... certo, ovvio!
Rivedremo il tricolore quando questo paese, il NOSTRO paese ritornerà a essere l'Italia dei nostri avi e della nostra storia, quando sindaci felloni come Marino, Pisapia e quell'altro minchione di Bologna saranno stati cacciati a calci in culo e un paese sottomesso dalla più becera dittatura per altro NON eletta da nessuno per ben 3 legislature verrà liberato.
Se vogliamo rivedere la nostra meravigliosa Patria, che tutto il mondo ci invidia, cerchiamo di usare la testa e sostenere chi ha il nostro stesso ideale, anzi, speranza.
Oggi mi sono sentita di nuovo italiana, dopo tanto tempo.
E voglio continuare a sentirmici!

Il "buongiorno" di Rossella: da Milano riparte la speranza...
Il "buongiorno" di Rossella: da Milano riparte la speranza...
Il "buongiorno" di Rossella: da Milano riparte la speranza...
Il "buongiorno" di Rossella: da Milano riparte la speranza...

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: