Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Mare Nostrum: il fenomeno migratorio e gli Ammiragli felloni

di Gianni Fraschetti -

L''operazione Mare Nostrum è una delle operazioni governative più fallimentari della nostra storia che ha portato, tra l'altro, in un anno ad altri 3.000 morti proprio tra coloro che dovrebbe salvaguardare. Ancora una volta lo Stato Maggiore della nostra Marina si è dimostrato un ricettacolo del peggio che la nostra società militare esprime. Come nella Seconda Guerra Mondiale, un branco di Ammiragli felloni ha spinto la Nazione nel baratro forzando la classe politica (che non aspettava altro) a fare esattamente il contrario di quanto andava fatto. Solo per far vedere quanto sono bravi e belli, i nostri supermanager da 500.000 euro l'uno, con le stellette e la divisa bianca, hanno pressato un governo di cialtroni affinchè la nostra Squadra navale fosse trasformata in un servizio di radiotaxi per gente che oramai arriva da mezzo mondo (altro che guerre). Le nostre navi, pagate dai contribuenti, che ad altro dovrebbero servire e che sono restate nei porti, mentre gli indiani maramaldeggiavano con Latorre e Girone arrivando a sbatterli in una galera del Kerala, svolgono ora una linea di traghetto dal limite delle acque territoriali libiche fino ai porti siciliani. Questi pupazzi gallonati, degni successori di coloro che si vendevano i convogli agli inglesi, che mandavano i loro sottoposti a morire comunicando ogni rotta al nemico e che hanno consegnato la flotta a Malta, con il cappello in mano e lo sguardo a terra, non hanno avuto la decenza di suggerire nemmeno l'unica operazione possibile e doverosa. L'occupazione delle coste libiche da parte delle nostre forze militari, la distruzione di tutti i barconi e la creazione di due o tre grandi campi profughi da noi gestiti, dove soccorrere in prima istanza questi poveri disgraziati, procedere alla loro identificazione e raccogliere le loro richieste di destinazione FINALE in Europa, dove dovevano essere poi instradati. Questo andava fatto, lo avrebbe capito anche un deficiente, ma è roba per soldati veri, quello che questi "gelatai del mare" non sono mai stati nella storia unitaria dell'Italia. Da Lissa in poi è solo una storia agghiacciante di incompetenza, vigliaccheria e tradimento che con l'operazione "Mare Nostrum" aggiunge un'altra perla a una collana che era già fin troppo ricca. Tanto per ricordare a tutti che monarchia, fascismo o repubblica che sia, per loro non cambia nulla. L'unica cosa che conta è farsi i cazzi loro, nel caso in questione i loro interessi particolari e corporativi, alla faccia del popolo che hanno giurato di proteggere.

... Un'operazione che ci costa 9 milioni di euro al giorno, un impatto sociale devastante perché sta alterando l'equilibrio sociale nei piccoli comuni e non solo in quelli, dove vengono imposti l'ospitalità di un numero talmente rilevante di immigrati da spostare gli equilibri sociali: e' di ieri la notizia di un paese in Abruzzo di 800 abitanti in cui hanno collocato 300 immigranti. Questa passiva accettazione da parte dello Stato di chiunque parta dalla costa libica ha prodotto un cambio delle rotte dell'immigrazione: sono arrivati i primi pakistani, persone proveniente da aree del M.O che sino ad ora utilizzavano altri percorsi per emigrare in Europa. Mare Nostrum e' stata un'operazione fortissimamente voluta dai vertici della ns Marina Militare per dimostrare che l'ex ministro Mauro aveva fatto bene a riservare loro ingenti risorse per rinnovare la flotta........questi sono i veri errori della politica, essere supini ai vertici burocratici, civili o militari che siano, che perpetuano interessi particolari a danno degli interessi del Paese. Se la politica non avrà unao scatto di orgoglio rendendosi indipendente nella fase di giudizio è di decisione dalla pressione degli esponenti di questo cancro nazionale avremo sempre di più un Paese alla deriva. Un'operazione che ci costa 9 milioni di euro al giorno, un impatto sociale devastante perché sta alterando l'equilibrio sociale nei piccoli comuni e non solo in quelli, dove vengono imposti l'ospitalità di un numero talmente rilevante di immigrati da spostare gli equilibri sociali: e' di ieri la notizia di un paese in Abruzzo di 800 abitanti in cui hanno collocato 300 immigranti. Questa passiva accettazione da parte dello Stato di chiunque parta dalla costa libica ha prodotto un cambio delle rotte dell'immigrazione: sono arrivati i primi pakistani, persone proveniente da aree del M.O che sino ad ora utilizzavano altri percorsi per emigrare in Europa. Mare Nostrum e' stata un'operazione fortissimamente voluta dai vertici della ns Marina Militare per dimostrare che l'ex ministro Mauro aveva fatto bene a riservare loro ingenti risorse per rinnovare la flotta........questi sono i veri errori della politica, essere supini ai vertici burocratici, civili o militari che siano, che perpetuano interessi particolari a danno degli interessi del Paese. Se la politica non avrà unao scatto di orgoglio rendendosi indipendente nella fase di giudizio è di decisione dalla pressione degli esponenti di questo cancro nazionale avremo sempre di più un Paese alla deriva....

Enzo Raisi

Condividi post

Repost 0