Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

COME ERAVAMO... TANTO PER NON DIMENTICARE TUTTO...La notte tra il 18 ed il 19 dicembre 1941 sei assaltatori della X MAS forzarono le ostruzioni subacqueee e penetrarono nella base navale inglese di Alessandria d'Egitto, base della Meditarranena Fleet, provocando l'affondamento delle corazzate inglesi Valiant e Queen Elizabeth e della petroliera Sagona. Erano stati portati sull'obiettivo dal sommergibile Scirè, al comando del Principe Junio Valerio Borghese, fino a 1,3 miglia nautiche dalle ostruzioni del porto. Praticamente dentro le fauci del nemico. Catturati prima dell'esplosione delle cariche che avevano piazzato, rifiutarono di fornire informazioni e per questo vennero rinchiusi dall'Ammiraglio Cunningham in un locale della nave posto al di sotto dell'opera viva. L'azione, di una audacia rimasta insuperata, proiettò nella leggenda la Decima Winston Churchill ebbe a dire: "sei marinai Italiani, con mezzi dal costo irrisorio, hanno rovesciato l'equilibrio delle forze navali nel Mediterraneo" Non eravamo per niente come ci siamo dipinti poi, da noi stessi, nel dopoguerra. Eravamo guerriieri,...
In memoria di: 
Luigi Durand de la Penne, Emilio Bianchi, Antonio Marceglia
Spartaco Schergat, Vincenzo Martellotta e Mario Marino

COME ERAVAMO... TANTO PER NON DIMENTICARE TUTTO...La notte tra il 18 ed il 19 dicembre 1941 sei assaltatori della X MAS forzarono le ostruzioni subacqueee e penetrarono nella base navale inglese di Alessandria d'Egitto, base della Meditarranena Fleet, provocando l'affondamento delle corazzate inglesi Valiant e Queen Elizabeth e della petroliera Sagona. Erano stati portati sull'obiettivo dal sommergibile Scirè, al comando del Principe Junio Valerio Borghese, fino a 1,3 miglia nautiche dalle ostruzioni del porto. Praticamente dentro le fauci del nemico. Catturati prima dell'esplosione delle cariche che avevano piazzato, rifiutarono di fornire informazioni e per questo vennero rinchiusi dall'Ammiraglio Cunningham in un locale della nave posto al di sotto dell'opera viva. L'azione, di una audacia rimasta insuperata, proiettò nella leggenda la Decima Winston Churchill ebbe a dire: "sei marinai Italiani, con mezzi dal costo irrisorio, hanno rovesciato l'equilibrio delle forze navali nel Mediterraneo" Non eravamo per niente come ci siamo dipinti poi, da noi stessi, nel dopoguerra. Eravamo guerriieri,... In memoria di: Luigi Durand de la Penne, Emilio Bianchi, Antonio Marceglia Spartaco Schergat, Vincenzo Martellotta e Mario Marino

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: