Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

I compagni di merendine. Ora tocca alla Provincia di Zingaretti

MAFIA CAPITALE - ESCLUSIVO. Snack per gli immigrati, spalatori per la neve, operai e potatori nell'ex manicomio e nei giardini delle scuole: tra il 2011 e il 2012 la Provincia di Roma, presidente Nicola Zingaretti, sempre con la "massima urgenza" ha affidato alle cooperative che facevano capo a Salvatore Buzzi lavori per migliaia di euro. A firmare gli atti era l'ex Capo delle Guardie Provinciali, Luca Odevaine.

di Fabio Carosi

Chi l'ha detto che era solo il Comune di Roma a mantenere la macchina infernale di Mafia Capitale? Dai documenti che affaritaliani.it pubblica in esclusiva, si evince chiaramente che i furbetti delle Coop 29 Giugno e Eriches uno degli "attestamenti" lo avevano costituito alla Provincia di Roma. E' qui che operava indisturbato l'ex Capo della Guardie Provinciali, Luca Odevaine; il paladino della giustizia che appariva in tv e sui giornali e che, quasi bipolare, accompagnava l'allora presidente Nicola Zingaretti di giorno e al tramonto studiava come gestire le emergenze e i "favori" alle Coop che facevano capo a Salvatore Buzzi, il dominus della rete che, secondo gli atti dell'inchiesta, teneva in scacco politici e funzionari pubblici.E la maxi inchiesta potrebbe estendersi anche alla Provincia di Roma, un altro possibile filone sul quale la magistratura dovrà far luce.
La Provincia di Roma di Nicola Zingaretti (ora presidente della Regione Lazio) si muove a colpi di affidamento diretto o somma urgenza. Si spende per la neve a Roma, per le foglie e gli arbusti nei giardini degli edifici scolastici di competenza Provinciale e i il campo rom nell'ex manicomio di Santa Maria della Pietà. Ma anche teatralmente per fornire agli immigrati un cospicuo numero di merendine. Esatto, piccoli snack da bar per i quali si spende "a prezzi di mercato".
I COMPAGNI DI MERENDINE. E' il maggio del 2012. Il dirigente della Protezione Civile Provinciale, Luca Odevaine, firma la determinazione di spesa n. 2931 con la quale affida alla Eriches 29 la fornitura di 2200 "confezioni merenda per emergenza immigrati". Si legge nell'atto che la richiesta è pervenuta dalla Questura di Roma - Ufficio Immigrazione - ed è relativa a un'emergenza che si è creata nei giorni 21 e 22 marzo nella sede della Questura di via Teofilo Pantini 23. E chi è il soggetto più adatto a gestire le merendine? Ovviamente la Eriches, "che assicura un buon rapporto qualità prezzo" e per 4840 euro iva compresa, si vede firmato il mandato di pagamento. Nella determina dirigenziale non si sa di che tipo di merende si tratti, del loro peso, e se in ciascuna confezione ce ne sono 1, 2 oppure 5. Nulla di nulla. La calcolatrice sentenzia che ciascuna confezione costa alla collettività 2,2 euro. E passa la paura.
ERBA E ARBUSTI NELLE SCUOLE. Facciamo un salto indietro nel tempo. Sempre Zingaretti presidente, il settore Programmazione e gestione opere edilizie, stanzia e paga 192 mila euro con affidamento diretto, per tagliare l'erba, potare le siepi e piccoli arbusti e poi smaltire le potature in discarica in favore della Cooperativa 29 giugno. E' il maggio del 2011. Una richiesta di offerta partita dagli uffici provinciali il giorno 19 aprile viene tramutata in affidamento proprio il giorno 22. C'è un ribasso del 33% ma con l'iva la commessa arriva a 234 mila euro. La Coop taglia tutto e incassa. Tutto legale, tutto regolare. Semmai qualche dubbio c'è ed è sui tempi, ma la 29 Giugno è un soggetto la cui affidabilità è certificata persino dalla Regione, come d'altronde prevede la legge.
ERBA ALTA NELL'EX MANICOMIO. Siamo nell'aprile 2012. La primavera alimenta la crescita di erbacce nell'area Santa Maria della Pietà di proprietà della Provincia e, siccome la Polizia Provinciale ha scoperto un d discarica a cielo aperto e un insediameto abusivo di rom, scatta la nuova emergenza: bisogna sgomberare e tenere in ordine l'area. L'operazione per "improcrastinabile esigenza di tutela della salute pubblica" che la stessa Protezione Civile stima come costo pari a 120 mila euro, parte la nuova richiesta di offerta alla 29 Giugno che viene valutata "congrua e quindi si affida e si paga.
NEVICA GOVERNO LADRO. Chi mai dimenticherà la nevicata del febbraio 2012? Alemanno si vestiva da spalatore e dava il buon esempio, ma a salvare una porzione di città ci ha pensato la 29 giugno chiamata di gran carriera a dare una mano alla Capitale imbiancata. Solo che a pagare un po' di spalatori ci ha pensato la Provincia di Roma che, casualmente, l''11 luglio dello stesso anno propone e poi dispone il 29 agosto di pagare la Coop 29 giugno per l'eccezionale e tempestivo intervento. Quanto? 54 mila e 335,93 euro sempre come "interventi di somma urgenza". A vedere le date più che una spese sembrerebbe un "condono estivo" della nevicata.
E quelli citati sono solo alcuni dei documenti rintracciati negli archivi della Provincia di Roma di Zingaretti. Gli atti allegati sono ovviamente a disposizione della magistratura che indaga sulla rete mafiosa che ha svuotato le casse pubbliche e arricchito quelle del clan.

Fonte: http://m.affaritaliani.it/roma/coop-affari-di-provincia-ecco-i-compagni-di-merendine-05122014.html

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: