Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Il "vaffanculo" di Rossella...quello di fine anno

L'ultima della serie due giorni fa, 28 dicembre.
La polizia ha sedato una protesta di una decina di nigeriani, ospitati nel Cara di Mineo, nel catanese, contro la mancata concessione dei permessi di soggiorno per motivi umanitari. I nigeriani hanno dato vita ad una rivolta durante la quale hanno incendiato un furgone della cooperativa che gestisce il centro e distrutto una Fiat Panda della Croce Rossa.

10 Maggio.
Scoppia la rivolta degli immigrati. Distrutto il Cie di Capo Rizzuto
51 immigrati hanno devastato la struttura: sventrati gli arredamenti, il sistema di videosorveglianza e nelle pareti dei muri sono stati praticati dei grossi fori.

3 Luglio.
Profughi da trasferire scatta la rivolta
Picchiati tre carabinieri durante il trasporto. Immigrati danneggiano un albergo. All'hotel Bonanza, dove erano ospiti da un anno, è esplosa la rabbia di chi era destinato a Monasterolo.

14 Luglio
Castel Volturno, immigrati in rivolta.

22 agosto
Gli immigrati si lamentano persino delle zanzare
Dopo le proteste per cibo e hotel sgraditi, altra rivolta
Ragusa - Protestano. In questi giorni, come anche prima dell'estate e prima ancora, in inverno Interi gruppi di immigrati ospiti nelle strutture d'accoglienza sparse per l'Italia arricciano il naso per la qualità del servizio. Evidentemente erano abituati a standard 5 stelle extralusso.

20 agosto
Il «tre stelle» non basta: immigrati in rivolta per cambiare albergo
Incredibile protesta in un resort con piscina vicino Cagliari: «Qui non ci stiamo»

Pensierino della sera:
se gli immigrati scontenti in Italia, avessero protestato a casa loro contro i rispettivi governi, con la stessa identica e tenace sfgacciataggine, determinazione, arroganza, violenza, prevaricazione, decisione, presunzione, delinquenza, che sanno mettere in atto a casa nostra , oggi probabilmente la loro Africa sarebbe un giardino di democrazia o molto più probabilmente questi tizi non sarebbero qui, perché li avrebbero fatti fuori senza tante cerimonie.

Dunque è molto meglio venire tutti qua, alla mitica pensione Mariuccia, la penisola ormai nota nel mondo, che accoglie tutti senza fare troppe domande, e protestare poi se l'Hotel non corrisponde alle aspettative, se la piscina ha l'acqua che sa troppo di cloro o se i menù pagati dagli italiani non soddisfano le loro aspettative culinarie da veri gourmet.

Possono fare tutto il casino che vogliono, e rompere, sfasciare, intimidire e minacciare, tanto hanno un mondo intero alle spalle. Un mondo torbido fatto di politica e di malaffare, di cooperative rosse e di associazionismo cattolico, di mafia e di volontariato peloso che li asseconda e che li sfrutta cinicamente, speculando a mani basse sui carichi di carne umana in arrivo e dando del "razzista" a chiunque osi sommessamente notare e far notare quale inaccettabile prevaricazione rappresenti tutto questo nei confronti di milioni di italiani ridotti alla fame. Poi sti' cialtroni vengono pure a chiederti l'ottopermille...

Si chiude dunque nel peggiore dei modi questo annus horribilis che ha visto l'italia diventare l'orifizio anale e la maleodorante fogna d'Europa in tutti i sensi e dunque lo voglio concludere a modo mio, con un gigantesco e plateale vaffanculo a pieni polmoni. Un vaffanculo urlato, cosmico ed ecumenico...quasi una benedizione "urbi et orbi" .

E lo voglio interamente indirizzare con annessa dedica personalizzata a tutti coloro, comunisti ottusi e meno ottusi, cattoliconi dal ventre prominente e dalla mano sudaticcia, preti pedofili e cardinali gay, neo-liberisti con la testa infarcita di stupidaggini e la presunzione di essere dei gran paraculi e moderati di ogni risma (vera feccia dell'umanità), che stanno devastando il mio paese...anzi la mia Patria..portandola alla rovina definitiva.

Che se ne vadano tutti affanculo, con l'augurio sincero che il 2015 inizi per loro nel peggiore dei modi e che proseguendo possa poi essere un vero incubo costellato di tragedie. Anche a livello personale. Con questo proposito crudele che mi addolcisce la bocca piegandola al sorriso auguro a tutti gli altri italiani, quelli buoni (se ce ne sono) un buon anno, sicuramente migliore di quello appena trascorso. Non ci vuole molto, a pensarci bene, e lo sarà se cominceranno ad aprire gli occhi e a svegliarsi.

Condividi post

Repost 0