Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

(gianfrasket) - Se il popolo è incapace di reagire e continua a seguire gruppi politici che hanno minato le basi della Repubblica; se in un determinato periodo storico il popolo si rivela solo povera fanghiglia; se non mostra di avere le risorse per estrarre dal suo seno idee nuove e politici nuovi, i quali, sebbene minoritari, sappiano assumere una dimensione e un rilievo nazionali e quindi abbiano la possibilità di giocare le loro carte; quando tutto ciò si verifica, allora la Repubblica può (eventualmente) essere salvata soltanto da uomini in uniforme. Armati. Talvolta è accaduto nella storia; e in casi estremi il colpo di stato diventa addirittura una speranza. Chi si augura che la Repubblica sia salvata dal Popolo e non da élite armate, deve impegnarsi allora nella costituzione del partito alternativo al partito unico delle due coalizioni. Non c’è tempo da perdere. Coloro che ancora una volta si schierano per una delle coalizioni del partito unico che governa l’Italia da sedici anni sappiano che stanno preparando all’Italia la tragica alternativa: colpo di stato o dissoluzione. E scrivo dissoluzione, non guerra civile. Perché credo che, nella ipotesi delineata, che ci auguriamo non si verifichi, il popolo, proprio perché rivelatosi putrida fanghiglia, accetterebbe qualunque cosa come già sta facendo, senza avere nemmeno la forza e il senso del dovere di combattere una guerra civile.

(gianfrasket) - Se il popolo è incapace di reagire e continua a seguire gruppi politici che hanno minato le basi della Repubblica; se in un determinato periodo storico il popolo si rivela solo povera fanghiglia; se non mostra di avere le risorse per estrarre dal suo seno idee nuove e politici nuovi, i quali, sebbene minoritari, sappiano assumere una dimensione e un rilievo nazionali e quindi abbiano la possibilità di giocare le loro carte; quando tutto ciò si verifica, allora la Repubblica può (eventualmente) essere salvata soltanto da uomini in uniforme. Armati. Talvolta è accaduto nella storia; e in casi estremi il colpo di stato diventa addirittura una speranza. Chi si augura che la Repubblica sia salvata dal Popolo e non da élite armate, deve impegnarsi allora nella costituzione del partito alternativo al partito unico delle due coalizioni. Non c’è tempo da perdere. Coloro che ancora una volta si schierano per una delle coalizioni del partito unico che governa l’Italia da sedici anni sappiano che stanno preparando all’Italia la tragica alternativa: colpo di stato o dissoluzione. E scrivo dissoluzione, non guerra civile. Perché credo che, nella ipotesi delineata, che ci auguriamo non si verifichi, il popolo, proprio perché rivelatosi putrida fanghiglia, accetterebbe qualunque cosa come già sta facendo, senza avere nemmeno la forza e il senso del dovere di combattere una guerra civile.

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: