Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

L'Isis e la nemesi

"L'Isis è qualcosa di orrendo, ma qui la guerra ce la stanno facendo la Caritas e compagnia bella..."

di Gabriele Adinolfi -

L'Isis a Ramadi, in Iraq, presso Baghdad. Quella creatura feroce l'abbiamo creata noi occidentali insieme ai nostri alleati delle petromonarchie. Ma è soprattutto l'effetto della destabilizzazione che abbiamo portato in Iraq, in Siria, in Libia, per fare gli interessi delle oligarchie del gas, del petrolio, delle armi, della droga e delle borse.

Sapete che vi dico? L'Isis è qualcosa di orrendo e sono per combatterla fisicamente sia in Siria che in Libia. In quanto all'Iraq, il fatto che stia scalzando i traditori saddamicidi, pupazzi di Teheran, di New York e di Tel Aviv, non mi turba affatto, anzi. Amo la Nemesi.

L'Isis è qualcosa di orrendo, non più violento però di quanto lo siano i feroci ipocriti, dalla Boldrini alla Caritas alle organizzazioni caritatevoli musulmane moderate qui da noi. Un insieme stomachevole che è riuscito a mettere insieme tutto il peggio dell'aids spirituale veicolato per decenni da liberal e cattocomunisti.

Sapete che vi dico? Sono favorevole a combattere fisicamente l'Isis in Siria e in Libia. Per Assad, nel ricordo di Saddam e di Gheddafi. In quanto però a proteggere chi ha creato questo disastro è un altro conto. Napolitano, Frattini, La Russa e poi Monti, Terzi, solo per citare i principali responsabili qui da noi. Ebbene: consegniamoli ai popoli che hanno disastrato!

E piantiamola con la storiella dei jihadisti imbarcati sugli scafi di migranti: fa il paio con quel “salvati” che i media ci appioppano ogni qualvolta andiamo a recuperare un nuovo carico di schiavi che fanno la fortuna delle associazioni “umanitarie” che speculano più di trentatré euro al giorno su ogni nuovo disperato a casa nostra. Perché questo è il vero problema, inutile girargli attorno.

L'Isis è qualcosa di orrendo, ma qui la guerra ce la stanno facendo la Caritas e compagnia bella. Non perdiamo il senso del reale!

Condividi post

Repost 1