Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

28323C8400000578-0-image-a-3_1430472065097
 

Ministro nord-coreano ucciso a cannonate: finalmente è arrivata la “prova”. Adesso è ufficiale, ci prendono proprio per cretini.

 
di Francesco Santoianni -

Fino ad ora ci si era dovuti accontentare di quanto comunicato dai servizi segreti della Corea del Sud, e cioè che il generale Hyon Yong-chol, ministro della Difesa della Corea del Nord, reo di aver sonnecchiato durante un evento militare, era stato giustiziato con una non meglio precisata “arma antiaerea”. “Notizia" subito ripresa, senza alcuna verifica, dai media mainstream, al pari delle tante altre bufale (il leader nord coreano Kim Jong-un ha fatto sbranare da 120 cani donne e bambini della sua famiglia; ha condannato a morte i calciatori della nazionale colpevoli di non vincere un qualsiasi campionato; ha imposto il suo taglio di capelli a tutti gli adolescenti della Corea del Nord; ha fatto fucilare la sua ex fidanzata; ha scatenato un attacco hacker contro la Sony, colpevole di aver prodotto il filmucolo “The Interview”…) create e diffuse per preparare una guerra all’ennesimo Stato Canaglia.

Ma, ora, ecco la “prova".. La pubblica, tra i primi, il Daily Mail: una  foto scattata dal satellite addirittura nel momento dell’esecuzione. Ed è proprio come ce l’avevano finora raccontata! Il ministro e gli altri condannati (nella foto satellitare, misericordiosamente celati da un rettangolo giallo) sono posti a 25 metri dal loro “plotone” composto (vedi foto sotto) da una batteria di cannoni antiaereo modello A ZPU. Peccato che quei cannoni – come può capire chiunque – non possono sparare ad “alzo zero” (e cioè parallelamente al suolo); non possono, quindi, colpire un bersaglio così ravvicinato. Non a caso, sono armi antiaeree.

cannone antieereoComunque, su questa grottesca bufala, ci sarebbero tante altre incongruenze che cominciano ad essere spacciate dalle agenzie di stampa internazionali. Ma aspettiamo, per raccontarvele, che le facciano proprie anche i blasonati media  italiani. Tempo un paio di giorni. Continuate  a seguirci.

 

 

Fonte:Sibialiria

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: