Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Troppo diversa, troppo tollerante. La Siria di Assad levava il sonno ai paperoni sanguinari e despoti del Golfo

 

La Siria, ufficialmente Repubblica Araba di Siria, impantanata in una guerra da oltre quattro anni fa, è oggi una terra devastata e distrutta e, nel migliore dei casi, impiegherà un paio di decenni per risollevarsi. Attraverso 12 immagini, presentiamo un lato diverso, meno conosciuto, di questo paese molto diverso dagli altri Stati arabi, che prima del 2011 era un luogo ricco e di grande cultura, dove cristiani e musulmani convivevano e si rispettavano.

1. La Siria ha una apertura alla società e alla cultura occidentale come nessun altro paese arabo. 

2. La Siria è l’unico paese arabo con una costituzione laica. La legge islamica è incostituzionale. (ohh Yeah.. e a noi i Laici non ci piacciono)
 

3. Prima del 2011, la Siria era l’unico paese della regione senza guerre o conflitti interni. 

4. La Siria è l’unico paese che ha ammesso i rifugiati iracheni senza nessuna discriminazione politica, religiosa o sociale. 

5. La famiglia del presidente siriano Bashar corrente Al Assad appartiene agli alawiti, ramo dell’Islam sciita 

6. Ci sono stati cinque papi di origine siriana. La tolleranza religiosa è unica nella zona 

7. Circa il 10% della popolazione siriana appartiene ad una delle molte denominazioni cristiane. In altri paesi arabi, la popolazione cristiana è inferiore all’1%. (e vedrete come saranno trattati bene dai “nostri ragazzi” dell’ISIS)

8. In Siria, le donne non hanno l’obbligo di coprirsi il volto con un velo, il burqa o indossare chador. 

9. Le donne siriane hanno gli stessi diritti degli uomini in materia di salute e istruzione. 

10. La Siria è l’unico paese del Mediterraneo che ancora possiede la compagnia petrolifera, il governo del paese non ha voluto privatizzarla. 

11. La Siria ha riserve di petrolio per 2.500 milioni di barili, il cui sfruttamento è riservato alle imprese statali. 

12. La Siria è l’unico paese arabo che non ha debiti con il Fondo monetario internazionale 

 

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: