Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Mentre era in corso la beatificazione della Merkel, colpo di scena della Germania. Ci eravamo sbagliati, non siamo buoni e chiudiamo le frontiere.

Nella settimana appena trascorsa il processo di beatificazione della Merkel aveva raggiunto qui in Italia toni oltre il ridicolo. Tra politici e giornalisti era una gara a chi aveva la lingua più lunga e soffice e la sparava più grossa. Una comica gara all'ultimo respiro.

(Gianni Fraschetti) - La povera Laura Boldrini deve aver passato una settimana tra le più brutte della sua vita. Ma come - deve aver pensato la PresidentA - dopo quello che ho fatto e detto, dopo il disprezzo che ho sempre mostrato per il mio popolo, dopo essermi fatta quasi zingara, dopo essermi conquistata sul campo il titolo di "madonnina dei rifugiati", lo perdo in poche ore? Per cederlo a una tedesca per di più...?

 

Eh, già, perchè è andata proprio così, la Merkel, dopo avere parlato con le major dell'industria e della economia tedesca, ha bruciato sul tempo le altre nazioni europee, dichiarando...ebbene sì, i siriani me li cucco tutti io, anche 500.000 all'anno

Detto fatto, mentre si alzavano nel cielo, alte, le lodi alla sua intelligenza, sagacia, e grande...ma che dico grande...grandissima, immensa umanità, è scattata l'operazione porte aperte in Germania, con somma gioia della Baviera che in pochi giorni è stata sommersa da una umanità varia e in parte dolorante.

                                                    

Ma che donna questa Merkel...Madrigali e strambotti se so' sprecati. Tutti, da Travaglio ai vari conduttori di quel giardino zoologico che è la galassia dei talk-show, a quel superbo concentrato delle nostre eccellenze che è la nostra classe politica, a magnificare le doti della kanzlerin mentre la nostra povera PresidentA soffriva in silenzio l'ascesa della nuova divinità.

Un Merkel che di fatto, a quel punto, era, a furor di popolo, candidata in pectore per il Nobel per la pace. Dopo Obama e la congrega dei farabutti della UE questa volta non poteva che toccare a lei, una tedesca, E c'era anche un certo non so che di rivalsa verso la storia, quella con la s minucola che ci hanno raccontato negli ultimi decenni. Per completare la saga, poi,  avevamo anche il cattivo di turno. Quel Viktor Orban il cui solo nome fa già digrignare i denti all'uomo dabbene, e la cui rete da pollaio lungo la frontiera serbo-ungherese, era divenuta nel canto di pupari, menestrelli televisivi e quaquaraqua di regime, un muro in cemento cupo, alto e grigio. Proprio come quello alla frontiera israeliana, del quale però,  per i vecchi e noti motivi, non se ne  può proprio parlare. Anzi, non andrebbe nemmeno nominato, ma noi ce ne fottiamo e ve ne favoriamo una bella immagine.

Dunque tutto pareva andare per la direzione giusta. Quella che tanto piace alla Buonisti & Accoglienza SpA di casa nostra, che prevedeva, dopo cotanta zuccherina e teutonica bontà, una vera abboffata di spazzatura sub-sahariana per il modico costo, per la comunità nazionale, di 35 euro a capo e con uno sconquasso sociale da incubo. Tanto a loro che je frega.

E invece no. Come tutte le ricottine delle favole, pure questa è caduta per terra e la bella favola di ONG, Caritas e variopinte Cooperative  è andata a farsi fottere. Sommersa dall'incazzatura dei bavaresi in particolare e dei tedeschi in generale, la kanzlerin oggi ha annunciato che la Germania chiude le frontiere con l'Austria e sospende Shengen. Non ce la fanno già più. Ed il ministro degli esteri ha aggiunto che la colpa è dell'Europa che non difende le sue frontiere esterne. Ed ecco infatti il titolone  del Sole24Ore che restituisce il buonumore alla Boldrini.

Ma come? E quando lo dicevano Orban, gli slovacchi, i cechi, e tutti i leaders nazionalisti e sovranisti europei, tra cui i nostri Meloni e Salvini, erano dei fascisti di merda?

A questo punto non sto più nella pelle attendendo di scoprire quali nuove minchiate ci racconteranno ora, nella certezza che siamo solo alle prime gocce di pioggia, la tempesta vera deve ancora arrivare.

E allora ne vedremo delle belle. Purtroppo.

 

Condividi post

Repost 0