Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

La Repubblica, gli scienziati inglesi e il revisionismo filo renziano.

(Informare) - Oggi parliamo di fantasy, che alla fine, però, della fantasy non ha proprio nulla. Uno "studio" inglese di sinistra, pubblicizzato con evidenza da La Repubblica, dimostrerebbe infatti che la Compagnia dell'Anello non avrebbe mai potuto vincere contro Sauron per una questione logistica (non avrebbero, secondo loro, mai potuto portarsi abbastanza cibo per il viaggio). Peccato che i conti portati a sostegno di questa tesi siano del tutto sbagliati.

L’articolo si basa su una bizzarra ricerca svolta da due scienziati inglesi, Skye Rosetti e Krisho Manaharan e pubblicata sulla rivista Journal of Interdisciplinary Science Topics. Secondo quanto scritto dal quotidiano globalista di De Benedetti,  la Compagnia dell’Anello avrebbe avuto bisogno di 677 Lembas al giorno per un totale di oltre 62.000 pezzi, un carico decisamente troppo gravoso.

E dunque? E dunque è tutto sbagliato! La cosa risulta palese nel leggere l'articolo di Repubblica che i nostri bravi giornalisti  hanno scopiazzato dagli inglesi, modificando quel tanto che permettesse di far tornare i conti che agli inglesi, infatti, non tornano. Il punto di partenza della ricerca e il fondamento della teoria (sbagliata) Albionica, è il conteggio delle calorie necessarie per una compagnia composta da nove membri: quattro hobbit, un elfo, tre umani e un nano, in viaggio per ben 92 giorni. Secondo Rosetti e Manoharan sarebbero state necessarie  minimo 1.780.214,59 calorie“.

E fin qui tutto bene. Poi Repubblica continua, e spiega “Nell’opera del romanziere questi dolci (i Lembas) a base di cereali sono stati descritti come molto sottili, fatti di farina, di color marrone chiaro all’esterno e ripieni di crema all’interno. Una bomba calorica da circa 2.638,5 secondo gli studiosi“.

Le scuole elementari a questo punto insegnano che per scoprire il numero di pezzi è sufficiente fare il semplice calcolo 1.780.214,59 calorie totali, diviso 2.638,5 calorie per pezzo. Si ottengono circa 674,70 pezzi, arrotondotati da noi, che non siamo avari, a 675. 675 in tutto. Numero ben lontano dai 62.000 dichiarati dai nostri baldi orchetti puzzolenti di La Repubblica.

C'è da chiedersi a questo punto dove e sulla base di quale calcolo siano pervenuti a questo numero fantastico e mi chiedo anche come sia possibile non avere almeno un dubbio quando si afferma con demenziale baldanza che un nano deve mangiarsene ogni giorno 99, considerando che ciascun dolcetto apporta quasi 2.700 calorie. Sarà anche fantasy, ma con poco meno di 270.000 calorie in corpo in un solo giorno, per 92 giorni,  altro che lungo cammino. A Mordor la Compagnia dell’Anello ci sarebbe rotolata a meno che non fossero morti prima di diabete fulminante.

Appare quindi chiaro che lo "studio" è totalmente privo di attendibilità, sia nella versione originale che in quella "aggiustata" del quotidiano di De Benedetti, ma ha un significato politico ben preciso, però. Quello di affermare che è meglio che ci mettiamo l'anima in pace. Pochi eroici individui non avrebbero mai potuto nemmeno raggiungere Mordor, altro che battere Sauron. Il che significa dire che contro Sauron non c'è niente da fare e che occorre adattarsi al sistema.

Ovvero, lottare contro il sistema attuale non ha senso alcuno perchè non ci sono possibilità di vittoria, quindi conviene rassegnarsi a convivere con gli Obama, i Renzi, i Cameron, gli Hollande e i tanti, troppi Sauron di oggi. Non è certo un caso che a pubblicizzare (adulterandolo) tale studio sia stata La Repubblica, la fogna dove confluiscono tutti i miasmi del nuovo illuminismo. Ma sbagliano i conti, però, e li sbagliano su tutta la linea. Noi continueremo a combattere contro Mordor e i Vermilingui odierni e dei conti truccati di Repubblica e degli scienziati della sinistra inglese che analizzano gli apporti calorici ce ne freghiamo. Alla grande.

 


Figli di Gondor, di Rohan, fratelli miei! Vedo nei vostri occhi la stessa paura che potrebbe afferrare il mio cuore.
Ci sarà un giorno in cui il coraggio degli uomini cederà, in cui abbandoneremo gli amici e spezzeremo ogni legame di fratellanza, ma non è questo il giorno!
Ci sarà l'ora dei lupi e degli scudi frantumati quando l'Era degli uomini arriverà al crollo.... MA NON E' QUESTO IL GIORNO!
Quest'oggi combattiamo. Per tutto ciò che ritenete caro, su questa bella terra, vi invito a resistere!

Signore degli anelli - Discorso di Aragorn davanti al Nero Cancello

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: