Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

E' finito l'open party sui cieli siriani. Adesso si entra solo su invito

Sei caccia multiruolo russi Sukhoj Su-30SM hanno messo in fuga quattro caccia israeliani McDonnell Douglas F-15 al largo delle coste siriane. L’aviazione israeliana sorvola da mesi lo spazio aereo siriano, soprattutto presso la base navale e aerea di Lataqia, testa di ponte delle forze russe in Siria. Aerei israeliani generalmente seguono un piano di volo piuttosto complesso approcciando Lataqia dal mare. Nella notte tra 1 e 2 ottobre 2015, sei caccia russi Sukhoj Su-30SM sono decollati dalla base aerea siriana al-Humaymim verso Cipro prima d’intercettare quattro caccia israeliani F-15 in posizione di attacco. Sorpresi da una situazione inaspettata e probabilmente non preparata al duello con uno dei migliori caccia multiruolo russi, i piloti israeliani si sono rapidamente ritirati verso sud, volando ad alta velocità sul Libano. L’esercito libanese ha annunciato ufficialmente alle 23:13 (ora locale), che quattro “aerei nemici” (israeliani) avevano attraversato lo spazio aereo libanese.

Questo “incidente” tra aerei da guerra russi e israeliani ha stupito il comando della forze aeree israeliane, che ha dichiarato che l’eventuale battaglia aerea tra F-15 israeliani e Su-30 russi avrebbe portato alla distruzione dei quattro aerei israeliani. Israele ha fortemente protestato con Mosca sull’incidente, ma i russi hanno chiesto spiegazioni sulla presenza di aerei da combattimento israeliani nello spazio aereo siriano. L’incidente indica che lo spazio aereo siriano è ora sotto la protezione della forza aerea russa, causando irritazione a Washington.

L’incidente è stato ignorato dalle principali agenzie di stampa, ma la staffetta politica e mediatica di Israele negli Stati Uniti, Europa e mondo arabo rafforzerà gli sforzi per demonizzare il sostegno russo al governo siriano.

 

 

 

 

 

Fonte: Aurora

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: