Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Lo stupro è per i profughi una forma di colonizzazione

Stanno importando bestie feroci tra pecore ammaestrate, il risultato è un’ondata di stupri etnici.

Questo è quello che succede quando l’ideologia secondo la quale gli uomini, le culture e le nazioni siano intercambiabili prende il sopravvento; e quando questa ideologia si mischia, poi, in un mix esplosivo con il nichilismo individualista secondo cui ogni uomo è un universo a sé, non parte di una comunità.

I rifiuti umani di cui trattano la notizie degli stupri etnici che stanno devastando l’Europa e l’Italia da quando è iniziata l’invasione, sono di paesi molto diversi dai nostri, e probabilmente, inseriti in quel contesto nemmeno stuprano; perché in una società, come in un ecosistema, si crea un equilibrio.

Là il potenziale stupratore prima di alzarsi la ‘sottana islamica’ pensa anzitutto a cosa gli farebbero i parenti della vittima, se lo beccano; perché sono di quella società pure loro, e almeno al momento giusto pure loro sono barbari. Perché “ci vuole un barbaro per punire un barbaro’.

Ma poi, questi ‘individui’ non stanno più nei loro paesi; vengono in nella progredita e decadente Europa, dove anche se arrivi illegalmente, senza uno straccio di documento, ti mettono tranquillamente in un hotel, e ti riforniscono di soldi dello stato sociale, verso i quali non avresti alcun diritto ( visto che non è beneficenza il welfare, come qualche idiota ancora non ha compreso, e non può reggere, se viene elargito all’universo mondo, al di fuori della comunità di riferimento).

E qui (dove non ti sei portato moglie o ragazza, perché sei solo un arrivista in cerca di fortuna in terra d’altri) vedi le europee che hanno pelli candide, e anche chioma fulva, e si vestono di abitini succinti. E dove i parenti della vittima l’unica pistola che hanno tenuto in mano era un superliquidator, e l’unico coltello quello a lama piatta per spalmare la marmellata.

E allora perché, tu ‘profugo’ devi frenarti? Tu gli europei li odi, perché sono più ricchi di te, perché sono degli infedeli, magari anche perché li consideri responsabili delle guerre americane e ti fa comodo sentirti vittima di imperialismo altrui. E le loro terre benestanti le vuoi, non sei certo venuto perché magari sei una sorta rifugiato politico…quello solo quegli idioti degli europei lo possono credere veramente. E in effetti, li disprezzi anche perché sono tanto idioti. Perché si fidano di te.

E allora la sottana islamica può andare a farsi benedire, e gli istinti più profondi si possono liberare senza freni.

Se pure va male? Ti mettono al massimo qualche anno, più facile pochi mesi, in una prigione, scandinava per esempio.

Ma le hai viste le prigioni scandinave? Begli edifici, svariate attività ludiche, tv satellitare, e altro; in pratica, non è un gran cambiamento rispetto all’hotel in cui stavi prima.

Nel frattempo, col tuo atto hai anche lanciato un messaggio ‘territoriale’, e altri stanno venendo per imitarti.

E insomma, come si dice, non possono metterci dentro tutti; quindi almeno dovranno iniziare a cambiare le loro abitudini per noi: e questo è già colonizzazione.

 

 

Fonte: Identità.com

 

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: