Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

SI' ANGELA....E FACCI CAPIRE, DOVE LI MANDI? GUARDA UN PO' SE TUTTA QUESTA BRAVA GENTE NON FINISCE DA NOI, ALLA FINE

La Cancelliera Tedesca Angela Merkel ha dichiarato di voler espellere i profughi condannati penalmente dalla Giustizia Tedesca. Le parole della Merkel rispondono alla protesta montante in Germania, dopo le centinaia di aggressioni sessuali e furti avvenuti a danno di donne tedesche durante la notte di capodanno, e per le quali in maggioranza sono responsabili immigrati e profughi risiedenti in Germania.

La mossa di Angela Merkel è riferita da tutti i media, tradizionali e non, del nostro paese. Nessuno però si fa una domanda fondamentale: verso dove pensa di espellere questi criminali Fraü Merkel?

Pensate che la Merkel, cerchi in maniera complessa (e difficile da organizzare) di espellere questi delinquenti verso i paesi di origine? Questa ipotesi è di difficile realizzazione in quanto la vera identità e nazionalità di questi uomini è difficile da dimostrare, e spesso i paesi di origine potrebbero rifiutarsi di accettare queste persone.
Esiste però una via molto più semplice e ugualmente legale: espellere i criminali verso i paesi europei di primo ingresso e cioè in primo luogo Grecia e Italia. Eh sì gli accordi di Dublino prevedono proprio questo: se i profughi sono stati registrati in Italia o in Grecia il Governo tedesco ha il Diritto, il Diritto, di rispedire questi criminali da noi oppure dai greci; saremo noi dopo a farci carico di loro, e dell’impossibile tentativo di rispedirli nei loro paesi.

Questa non è una semplice ipotesi o uno scenario, ma è una previsione di quello che accadrà nei prossimi mesi. Il nostro governo, il nostro paese, sarà vittima delle sue scelte in tema di immigrazione, scelte ideologiche e non pragmatiche che determineranno una vera emergenza quando saremo costretti a gestire gli indesiderati espulsi dai paesi del nord europa, che invece accoglieranno coloro i quali non sono né delinquenti, né criminali, ma onesti lavoratori e onesti cittadini.

 

Fonte: Geopolitical center

Condividi post

Repost 0