Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

VIVONO TRA LE MONTAGNE DEL PAKISTAN E SONO POLITEISTI, DISCENDONO DAI MACEDONI DI ALESSANDRO MAGNO E SI VEDE...

Tra le montagne del Pakistan, in una limitata e quasi inaccessibile zona del paese, risiedono i Kalash, un'antica stirpe radicalmente diversa dalle popolazioni vicine. I Kalash hanno aspetto caucasico (molti individui sono biondi con gli occhi azzurri) e il loro DNA è simile a quello degli europei. Grazie al loro isolamento hanno conservato una religione in parte politeista di tipo "pagano", resistendo strenuamente a tutti i tentativi di islamizzazione (e cristianizzazione) forzata.
Interessanti alcune peculiarità del culto legate al vino; tra settembre e ottobre, infatti, si verifica una festa che è probabilmente l'ultimo retaggio delle feste orgiastiche del mondo antico greco-romano: l'uva raccolta dalle viti viene pigiata solo da bimbi maschi e il vino ottenuto dalla fermentazione, acidulo, corposo e poco fruttato, verrà bevuto al solstizio di inverno, detto Chaumos, durante giorni in cui tutti si ubriacano per avvicinarsi alla divinità, Zoroastro. Essi stessi sostengono di essere di origine macedone, e di essere i discendenti di una legione dell'imperatore Alessandro Magno, che donò al suo valente generale Shalak Shah del Siam la valle del Chitral.
Il loro "regime economico" riecheggia quello della società greca arcaica, fondata sul baratto e sul dono.
Le donne Kalash sono libere e non portano il chador.

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: