Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

 

(Simone Bernacchia) - Mi stupisco di chi si meraviglia o non capisce le manovre di Draghi . A me tutto appare abbastanza chiaro , comunque vi prego di correggermi se pensate che qualcosa non vi quadri . Seguite il ragionamento . Io , Mario Draghi , forte dei falsi miti neoclassici , faccio finta di voler far risalire l'inflazione e di voler "invogliare" le banche a concedere piu' prestiti , adottando le seguenti politiche monetarie :

1) Aumento del Quantitative easing (compro dalle banche commerciali Tds o altri asset similari , pagandole in riserve )
2) Taglio i tassi di interesse allo 0% sui prestiti concessi dalla Bce
3) Taglio ancora il tasso di interesse sulle riserve in eccesso , già da qualche tempo negativo 
4) Novità assoluta a livello globale . Compro corporate bond di aziende non finanziarie.

Falsi obbiettivi da raggiungere , ma in realtà irrealizzabili utilizzando queste politiche monetarie : 
1) Spingere le banche commerciali ad erogare maggiore credito
2) Uscire dalla deflazione iniettando liquidità nel sistema ( quale liquidità ? e in quale sistema ? le misure 1 , 2 e 3 dovrebbero servire a questi 2 primi obbiettivi , nel fantasioso mondo dei neoclassici ) 
3) Far diminuire la disoccupazione e far crescere la domanda aggregata , "donando" liquidità alle grandi imprese e alle multinazionali per gli investimenti e per nuove assunzioni .

Reali implicazioni delle misure del board della Bce :
1) Il quantitative easing serve solo a immettere moneta ad alto potenziale nei conti di riserva , che le banche commerciali detengono presso la banca centrale . La concessione di credito , nulla ha a che vedere con la quantità di riserve possedute da una banca commerciale , dato che gli unici parametri , che una banca controlla prima di concedere un prestito , sono quelli di affidabilità dell'eventuale mutuatario. Ottemperato a questi , la banca crea moneta creditizia dal nulla , accreditandola nel deposito del mutuatario .Solo in un secondo momento entrano in scena le riserve , ed esistono molteplici metodi per riportare "a livello " , una loro eventuale mancanza . Quindi a che servono queste riserve immesse nei conti delle banche commerciali ? Semplice , a far comprare loro altri Tds o asset finanziari , magari anche più rischiosi e con tassi di interessi piu' alti , tanto c'e' Mamma Bce che ci para il culo ...

2) Tasso di interesse a 0% reale ( = al tasso di inflazione ) sulla moneta presa in prestito alla Bce (solo le banche commerciali o altre entità finanziarie aventi un conto di riserva alla Bce , possono usufruirne . Non gli Stati ) . Si tratta sempre di high power money , cioè riserve . Stesso discorso del punto 1 . Le banche commerciali ci comprano asset finanziari o Tds , il cui tasso di interesse , nell' eurozona , praticamente lo decidono loro e non gli Stati emissori dei titoli .

3) Tassi di interesse negativi sulle riserve in eccesso detenute presso la Bce . La Bce , in questo modo , costringe le banche commerciali , non certo a concedere credito a aziende o cittadini in difficoltà , quanto piu' tosto ad investire in asset finanziari .

4) Acquisto di corporate bond . Il tocco di classe che mancava ... La Bce si impegnerà ad acquistare obbligazioni di aziende non finanziarie . Secondo voi quali sono le aziende che possono emettere obbligazioni acquistabili dalla Bce ? Ve lo dico io : solo le grandi corporation e le multinazionali , non certo le aziende medio-piccole che sono quelle in difficoltà . Ma soprattutto , chi controllerà che tale liquidità venga utilizzata per investimenti ed assunzioni e non per speculazioni finanziarie ? Nessuno . La vecchia trickle down economics in versione draghiana .

Comunque il conflitto di classe non esiste , infatti per combattere bisogna essere in due e la cosiddetta classe dominata sono circa 40 anni che si astiene ...

 

Condividi post

Repost 0