Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

(Giovanni Bernardini) - Non si sa se ridere o piangere di fronte alle reazioni di Italia e UE alla decisione dell'Austria di costruire, non un “muro”, ma dei posti di blocco a tutela delle proprie frontiere.

I richiami a Schengen sono con tutta evidenza infondati. Indipendentemente da ciò che se ne può pensare, gli accordi di Shengen prevedevano la libera circolazione entro l'unione europea, NON gli ingressi IN Europa di cittadini provenienti da altri continenti. L'Italia da un lato fa entrare tutti, dall'altro pretende di “smistare” i nuovi arrivati ad altri paesi. E' chiaro che qui non si tratta di “libera circolazione” ma di massiccia ed incontrollata immigrazione.
Comunque, a prescindere da considerazioni formali, la domanda da porsi è questa: a cosa stiamo assistendo nel presente periodo storico? Basta fare la domanda giusta per avere la risposta.

Stiamo assistendo non a flussi migratori dovuti a circostanze eccezionali, destinati ad esaurirsi col tempo. No, quello in atto è, semplicemente, il trasferimento della popolazione di un continente in un altro continente. Un processo di dimensioni enormi, destinato ad avere conseguenze enormi in tutti i campi: economico, politico, sociale, culturale. La cosa è particolarmente grave perché la grandissima maggioranza dei nuovi venuti appartiene ad una cultura i cui valori sono non tanto “diversi” quanto incompatibili con i nostri.
Bisogna dirlo con la massima chiarezza: nessuna civiltà è in grado di sopravvivere ad un processo migratorio di queste dimensioni, nessuna in passato è MAI sopravvissuta ad eventi di questa portata. Nel bene e nel male processi migratori simili a quelli che noi stiamo subendo hanno distrutto la civiltà di chi li ha subiti.
Questa, non Schengen, è la posta in gioco. Di fronte a questo appaiono ridicole, ipocrite, profondamente stupide le lamentele belanti che accompagnano il gesto dell'Austria. L'Austria in fondo non fa altro che difendere le sue frontiere, qualcosa che, sempre, gli stati,tutti gli stati, hanno fatto. Eppure questa normalissima e moderata azione difensiva appare a molti una sorta di mostruosità.
Basta questo a provare quanto la situazione sia ormai deteriorata. ( E che razza di imbecilli sono al governo in questo momento N.d.E.)

Condividi post

Repost 0