Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Dopo il trapianto del fegato da un mese vive in macchina
Il municipio non pagava più l’affitto del suo alloggio. “Ero un cuoco, poi mi sono ammalato  –  racconta l’uomo – Adesso divido l’automobile con mia moglie e mio figlio. Siamo stati  dimenticati dal Comune”

(Gianfrasket) - Rosalia La Vardera, 45 anni, il marito Andrea Tomaselli di 51 anni e il figlio adolescente Emanuele, una casa non ce l’hanno da tempo. Non hanno più nulla da perdere. L’unico bene che possiedono è quell’utilitaria rossa con l’assicurazione scaduta che ogni sera diventa un giaciglio di fortuna, posteggiata in piazza Indipendenza a pochi passi dal bar Santoro. Chi gli offre qualcosa da mangiare e un bagno per le necessità. Dentro l’auto un paio di coperte di lana, qualche scialle pesante per affrontare la notte e cuscini malandati. Addosso sempre gli stessi vestiti sdruciti e sporchi.Queste ed altre sono tragedie che gli italiani vivono in silenzio. Nessuno si indigna, tutti dietro ai falsi profughi con letto, due pasti, colazione e cellulari. Per gli italiani poveri invece c'è una morte civile silenziosa. Che vergogna...

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: