Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

(Gabriele Adinolfi) - Il 4 giugno 1944 le truppe nemiche invadono Roma che, secondo la servile stampa partigiana "vive serate di esultanza", ovvero di prostituzione delle fanciulle che si vendono ai soldati d'occupazione.
 
 
Con la "liberazione" di Roma non si assiste soltanto alla scomparsa della Capitale dalla scena mondiale ma all'avvio della strategia della tensione che vede burattinai rivali a Mosca, Londra e Washington. La strategia è stata avviata poco più di due mesi prima con la "strage di via Rasella".
C'è stato perfino un sindaco di questa città, ritenuto in precedenza migliore degli altri, che per festeggiare quest'anniversario ha fatto sfilare le jeep americane che avrebbero "liberato Roma":
Che le elezioni del prossimo valvassino al Campidoglio abbiano luogo in questo fine settimana è una succosa coincidenza.

 

Condividi post

Repost 0