Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

(Pietro Cerullo) - Renzi sta “rottamando ” la sinistra post comunista, come Fini ha fatto con la destra post missina. Renzi ha avuto l’appoggio della Massoneria, da Carboni a Verdini, quindi delle banche e della finanza. Fini fu ammesso al “salotto buono” da Amato e da Napolitano, sedotto dalla ribalta televisiva, lusingato ed illuso dall’accesso ai circuiti privilegiati delle relazioni internazionali e degli affari. Renzi e’ la “star” dei circoli e dei forum, il gran dispensatore di cariche e di prebende, di conseguenza il beniamino d’imprenditori e giornalisti.

Fini ha rinnegato Mussolini, “il male assoluto”, e seppellito i “colonnelli”.
Renzi ha cancellato Berlinguer e tumulato D’ Alema e Bersani.
Ambedue apparsi in scena al momento opportuno, la fortuna e’ cieca ma decisiva, quando il pubblico era nauseato del vecchio repertorio e dei vecchi attori. Giovani, eloquenti, determinati, circonfusi dall’alone della novità, hanno facilmente dissimulato il loro cinismo e il loro vuoto culturale sconfinati.
Abilissimi “promoter” di qualsivoglia merce, sono piaciuti a Berlusconi come a Napolitano, a tutti i mercanti della politica e della finanza.
Fini ha esaurito il suo ruolo, affossando la destra e il centrodestra. E si aggira, impenitente e indecoroso, nei corridoi televisivi per raccattare qualche comparsata, che gli viene talora concessa ovviamente in funzione anti destra. Materialmente arricchito, politicamente stecchito.
Renzi tiene tuttora il campo, ma ha in vista due ostacoli: la depressione economica e il referendum sulla riforma costituzionale. E’ ben vero che ha sostegno di ben altro calibro di quelli che s’illuse di avere Fini. In Italia piace e compiace a Confindustria come a Mediaset, alle banche come alle cooperative, agli impresari sia laici sia religiosi dell’ accoglienza profughi. Ma soprattutto sembra avere agganciato gli interessi internazionali della Massoneria americana e dei democratici d’oltreoceano, altro che le logge toscane! Per questo alza il tono con Bruxelles.
Pertanto corriamo il rischio di doverlo subire ancora a lungo, specialmente in caso di vittoria della Clinton e de Comitato del Si.

 

 

 

 

Fonte:  Destra.it

 

Condividi post

Repost 0