Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

 
 
Che un governo andasse riformato, è legittimo.
E che su Facebook in questi giorni si leggano una marea di castronerie da parte di gente che non sa nemmeno come funzionino e dove siano Parlamento e Senato, è palese.
Tutti che si improvvisano politologi quando invece sono tutti esperti in cazzologia avanzata, e di politica ne capisce piú mio figlio di 9 anni.
Ed ecco quindi che la serie infinita di "Si devono dimettere tutti" e "Andiamo a votare stasera" , sulla musica di " andiamo a comandare" di Rovazzi, non fanno che dimostrare come questa minestra scaldata e già rancida di Gentiloni in fondo altro non è che lo specchio della cultura media italiana.
Cultura sempre più scarsa.. Poveri noi.
Perche' senza almeno un governo di transizione e magari 2 regole chiare, andare a votare equivarrebbe a scegliere un passeggero "ad minkiam" tra quelli seduti in un A 320, farlo sedere al cockpit al posto dei piloti , e chiedergli di atterrare di notte e con tempo avverso salvando aereo e passeggeri.
Solo chiarite queste premesse , si può entrare nel merito, e soffermarsi sulla modalità delle scelte.
Le scelte, andavano fatte, ma non stava scritto da nessuna parte che la modalità dovesse essere così indegna e spudorata.
Un governo bocciato dalla maggioranza degli elettori, viene riconfermato praticamente quasi per il suo intero, salvo qualche gioco delle 3 carte e qualche "pallino" che scompare da un bussolotto per ricomparire in quello di fianco.
Questo governo Gentiloni è l'emblema stesso del sistema "SINISTRA" della peggiore specie, ancora più della coreana nordica, che prevarica e fa cadere gli altrui governi legittimamente eletti, e che con l'aiuto dei compagni presidenti della repubblica di ormai un secolo di età che manco un paletto di frassino in mezzo al cuore li riuscirebbe ad accoppare, dopo ne nomina QUATTRO di fila senza passare da alcun mandato popolare.
È l'emblema di una SINISTRA che non accetta la pagella con brutti voti, e fa venire a scuola i genitori affinchè pestino il professore, così impara....
È la SINISTRA al di sopra del popolo, oltre la dignità, la sinistra che nella sua denominazione dopo "Partito" cancella "COMUNISTA" sostituendolo con un ipocrita "DEMOCRATICO", fermo restando che se "democratico" fosse una persona fisica, dovrebbe denunciare la sinistra per vilipendio al significato di democrazia.
Questo governo è la radiografia di un paese marcio, schifoso, putrido, turpe, nel quale mi convinco ogni giorno di più di come forse un vero cambiamento potrà arrivare solo se qualcun altro marcerà su Roma come quel lontano 28 ottobre 1922 ( Dio l' abbia sempre in gloria) per togliere il potere a questi mentecatti parassiti, avendo alle sue spalle quei 40 milioni di italiani che non sono comunisti e non votano PD.
Ma oggi servirebbe una marcia su Roma con le più sofisticate armi, altroché!
Questo nuovo, si fa per dire, governo Gentiloni, la cui rima con l' aggettivo qualificativo che inizia con "cogli" e finisce per " oni" mi arriva spontaneo ma preferisco a sto giro usare quello che usava il grande Verga nei Malavoglia riferendosi a padron 'Ntoni, e cioè "minch..ioni" è l'attestato benemerito di un paese di ruffiani, faccendieri, papponi, escort e nipotini vari.
Un paese nel quale vengono promossi i tacchi a spillo della Boschi perchè fa "fashion", nel quale lo scafista Alfano dall' interno passa agli esteri, cosi adesso ancora piú velocemente tramite gli F35 pilotati da lui stesso raccatta feccia clandestina a più non posso e nemmeno rischiare che Renzi spenga la giostra se non gli nominiamo allo sport il suo valletto di fiducia, mentre Verdini minaccia di fare a pezzi il giocattolo perchè non lo fanno giocare titolare..... eccolo qua il "nuovo governo,", alla guida di un paese nel quale clientelismo, opportunismo, e leccate di culi istituzionali, sono prassi consolidate che trascendono dai meriti, e dal dovere di rispettare la volontà popolare appena espressasi con un referendum.
Una riflessione finale poi, andrebbe fatta sulle espressioni con le quali questi signori, uno dopo l'altro, si sono avvicinati allo scranno per giurare e firmare la loro nomina:
Facce sulle quali avrebbero potuto versare piombo fuso che tanto non avrebbero patito nulla, o sulla quali ci si potrebbe comodamente sedere, e che a fronte di una netta bocciatura popolare, mostravano tutta l'arroganza e la supponenza tipica di sinistra, di chi ritiene di essere nel suo pieno diritto o forse dovremmo dire "privilegio".di riciclarsi, e rimanere nonostante tutto, esattamente la dov'era.
Tutto questo dopo che hanno perso!!!
Mi chiedo solo se avessero mai vinto, a quali scenari ci saremmo dovuti preparare, magari con Salvini e la Meloni arrestati e incarcerati in quanto oppositori del PD per volere del premier in persona, come nella Turchia di Erdoan che piace tanto a Renzi, visto che il suo Partito "Democratico" è stato uno dei più ferventi sostenitori per il suo ingresso in Europa.
Caro Renzi, caro Gentiloni, cari Presidenti emeriti e non, cara Maria Etruria Trivella Boschi, cari Ministri e cara classe dirigente tutta di questo paese meraviglioso che avete portato allo sfascio e alla disperazione, vi giunga sentito il più natalizio dei vaffanculo, ornato di palle e di puntale dell'albero che vi potrete schiaffare dove dico io...
 

Condividi post

Repost 0