Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

(Rosella Raval) - Anche la Cassazione prende le leggi nelle sue mani e ne fa carta straccia. 
Non si tratta di uno schiaffo all' Italia, ma a tutte le istituzioni che dovrebbero difendere il Paese. Mi vergogno di queste istituzioni, che pur avendone il potere non lo esercitano appieno in difesa della nostra sovranità. Penso al Capo supremo delle Forze Armate e al  al Ministro della Difesa che su quelle Forze ha competenze specifiche. Penso alla Magistratura, che prima di questo ulteriore scempio della Cassazione, nella persona di Patronaggio,  ci ha pensato tre giorni prima di indagare ( arrestare no?) il capitano Carola Rackete. Solo un'azione violenta della Sea Watch contro la barca della Guardia di Finanza ha reso obbligatorio l'arresto. Penso al Decreto Sicurezza Bis che resta di straordinariamente difficile applicazione.

Carola Rackete, angelo per alcuni e dèmone per altri. 
Una cosa è certa, ha contravvenuto alla legge. 
L'altra cosa certa è che è tedesca. E non è un particolare secondario.

Carola, la ricca tedesca che ha avuto tutto dalla sua famiglia ( lo ha detto lei ) e per compensare questa fortuna sfacciata è andata a conoscere il mondo . Chissà, se fosse stata povera avrebbe conosciuto un mondo diverso?
Fatto sta che Carola,sconvolta, si è messa ad aiutare i più deboli. Ne ha il diritto? Certamente. Quando si sarà stancata di aiutare il prossimo sarà facilitata rispetto ai comuni mortali, tornerà ad essere ricca e magari diventerà un pezzo grosso della Open Society o similia, quindi ancora più ricca.
A quel punto Carola avrà raggiunto il suo obiettivo? Sarà non solo ricca, ma anche potente? Via su, non crediate che Lei non ci abbia pensato. 
Chi vuole salvare il mondo si sente simile a Dio.

Carola ha avuto tutto dalla vita, anche una nave (sic!) per soddisfare il suo desiderio di aiutare chi sta peggio di lei. 

E veniamo all'importanza di essere tedesca. Da buona tedesca non si è curata della giustezza delle sue intenzioni. Conta ottenere il risultato. La storia insegna che violare la legge in guerra è prassi normale. Ma lei non accetta che la si accusi di averci dichiarato guerra, entrando in acque territoriali contravvenendo agli ordini del governo italiano, schiacciando una barca della Guardia di Finanza con uomini a bordo contro la banchina del porto di Lampedusa, mettendo in pericolo le loro vite, dopo aver tenuto segregate più di 40 persone per più di due settimane in una nave, quando avrebbe dovuto portarli in Tunisia, il porto sicuro più vicino, riconosciuto tale anche dall' UNHCR. 

LEI doveva attraccare a Lampedusa. Non so chi glielo abbia ordinato o meno, in ogni caso era la persona giusta da utilizzare in questa azione di propaganda mondialista. Glielo dice la legge del mare! Credo si tratti di una voce che probabilmente risuona nei suoi incubi di giovane ricca annoiata, assieme al mormorio delle onde.Perché la legge del mare non dice di commettere reati.

Il romanticismo / narcisismo tedesco è tutto qui, godere delle cose che piace fare in completo disprezzo delle leggi degli altri paesi. Ritenere giusto ciò che si vuole, non ciò che dice la legge.
Del resto l'ottusità della Germania non la invento io, ne sono piene le cronache e soprattutto la Storia.

Lo Stato quale che sia, non deriva dalla propria idea di sé ma dalle percezioni altrui e dalle leggi. Ma i tedeschi non lo capiscono o meglio lo capiscono solo a casa propria, dove rigano dritto perché addirittura ti sequestrano la bici se è appoggiata fuori dagli spazi assegnati.
E Carola è una tedesca doc, tranne per il fisico mingherlino che fa pensare a qualche antico gene "straniero" che ha influenzato la discendenza.

Carola la tedesca.
Un grande tedesco, Thomas Mann , ci suggerisce come esista un nesso segreto fra la mentalità tedesca e l’elemento demoniaco, nesso che Mann dichiara frutto della sua intima esperienza di profondo conoscitore della Germania. Dice Mann : "Il nostro massimo poema, il Faust di Goethe, ha per protagonista l’uomo al confine tra Medioevo e Umanesimo, l’uomo che si arrende al demonio e alla magica pur temeraria sete di conoscenza. Dove l’orgoglio dell’intelletto si accoppia all’arcaismo dell’anima e alla costrizione, là interviene il demonio. E il diavolo, il diavolo di Lutero e di Faust, mi sembra essere figura tedeschissima…." 
E noi sappiamo che anche il Diavolo si crede onnipotente, come Dio.
Chissà se Carola, ora che ha raggiunto questo grande fine, far sbarcare i clandestini, si domanderà se possa ancora essere una persona rispettabile.
E' possibile che se lo chieda, ma Carola si autoassolverà sicuramente perché LEI sta facendo politica (non sta salvando vite, eh no!). E la politica ha un prezzo. Non sarà mai scevra da compromessi e azioni di forza, ma allo stesso tempo non potrà mai spogliarsi del tutto della sua componente ideale ed etica. Volgarità, bugie, vittime, inganni, violenza, fanno parte delle storie dei popoli. Figuriamoci di quello tedesco. 
Ma che non voglia prenderci in giro perché NOI italiani sappiamo capire quando la politica degenera e diventa nemica dell'umanità.

 

 

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: