Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

 

ren.jpg

 

 

Caro Matteo,

non è che dobbiamo aspettare maggio per dirti buffone. Te lo dico subito, così ci leviamo il pensiero. Anche se il Times di oggi ti ha fatto una pernacchia che ti fischieranno ancora le orecchie, il polverone mediatico che ti avvolge è preoccupante perchè con i tuoi tagli salteranno tanti servizi, e aziende e posti di lavoro. Capisco che stai svolgendo il lavoro richiesto dalle grandi massonerie angloamericane per salvarli dalla morte che li attende fuori da un occidente sempre più via di mezzo tra Lager e cimitero, ma nello stesso tempo, per salvare i banditi che ti hanno messo col culo sulla poltrona, ammazzerai anche noi, il tuo popolo. Sei un buffone e sei un bugiardo, Matteo caro, perchè oltre a venderti ciò che non è tuo, ci dovresti  spiegare come avviene il m iracolo dei consumi se  sposti 100 euro dalla tasca destra alla sinistra, ovvero come impatta questa brillante manovra sulla cassa del supermercato quando vai a fare la spesa. Perchè, anche se nessuno lo fa notare, è esattamente quello che hai detto di volere fare. Togli a qualcuno e dai a qualcun altro dieci miliardi  che sono già in circolazione nella nostra economia e pertanto sono a impatto zero sui consumi. E i giovani? E i disoccupati? E i pensionati? Si devono ciucciare il pollice ? Una operazione da magliaro da quattro soldi, da illusionista. Da truffatore.

Ricordo che nel 1974,Moro diminuì l'IVA di 5 punti, poi stampò le famose 500 lire di carta (con emissione sovrana e senza debito - emissione Mercurio D.P.R. 14-02-1974) ) immettendo circa cinquecento miliardi di liquidità nel sistema che ci fecero fare un balzo  in avanti, mettendoci dietro Germania, Francia e Inghilterra. Quella fu una operazione coraggiosa e Moro la  pagò poi molto cara ma a differenza tua aveva i cosidetti coglioni e un cervello e un coraggio 100mila volte superiori ai tuoi  e a quelli dei tuoi precedessori.Insomma tu racconti  frottole per gonzi mentre maneggi le tre carte sul banchetto ma in realtà non vuoi che l'Italia chiuda le frontiere (ti piace sguazzare nella merda),non vuoi che l'Italia torni ad essere Nazione e non vuoi batterti per restituire la sovranità monetaria a un popolo che pagò col sangue quella sovranità che tu, e quelli prima di te (compresi gli inquilini del Quirinale) vi siete venduti vergognosamente. Adesso ci stai facendo credere che con il semestre europeo cambierà tutto e l'Italia avrà un ruolo e voce in capitolo. Balle! Tu vuoi solo prenderci per i fondelli fino alle europee per tentare di mitigare l'onda di letame che sta per travolgervi. In parole povere e da caserma, tu ci stai prendendo bellamente per il culo  e stai proseguendo col solito  inganno: così come Prodi iniziò la sua opera di distruzione della Nazione (da lira a euro) tu la stai portando avanti, bandito! I tuoi padroni sanno bene che se riuscissimo a sganciarci dall'euro crollerebbero le monarchie del nord Europa,quelle che detengono tutto: dalle armi, alla finanza, alla informazione e che decidono (con il determinante parere degli angloamericani) chi cazzo governa qui da noi. Dopo le pagine vergognose di Libia e Siria ora stiamo per imbarcarci nell'avventura ucraina, con te alla guida. Caro Renzi, tu sei un cacasotto e ti fai forte solo se hai chi ti protegge e chi ti protegge è un bullo senza scrupoli. Abbiamo visto con la vicenda dei marò qual'è lo spessore della classe dirigente della quale fai parte e adesso apri pure bocca, fai il bravaccio e vorresti far credere che insieme a Hollande e alla Merkel sanzionerete la Russia. Gli fate un baffo (per non dire di peggio) alla Russia di Putin,chi ci rimetterà saranno i popoli di Germania, Francia e Italia che nella migliore della ipotesi si faranno un bell'inverno al freddo e nella peggiore si beccheranno una pioggia di missili. Insomma Matteo caro, non credo che il tuo oroscopo sia tra i migliori e spero vivamente che durerai poco. Come un brutto sogno che si dissolve alle prime luci del sole. Per il bene di 60 milioni di italiani che dopo Prodi, Berlusconi, Monti e Letta forse meritavano di meglio a Palazzo Chigi  che l'ennesimo pupazzo eterodiretto. 

 

Gianni Fraschetti

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: