Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Immagine 136-copia-2di Gianni Fraschetti

 

La scellerata scelta di perdere deliberatamente viene portata avanti con grande  determinazione e sta dunque per concretizzarsi. Il PDL romano, ormai irrimediabilmente inquinato da liquami di ogni genere, sceglie volontarimente di perdere pur di mettersi al riparo dall'effetto traino della candidatura Storace sulle liste della Destra, che Augello pare abbia quantificato in due o tre Consiglieri regionali ed almeno un Deputato ed un Senatore. Siccome hanno deciso che, comunque vada , si andra' a perdere, hanno dunque deciso di  candidare l'ennesimo brocco. Una vecchia tattica fallimentare gia' sperimentata contro Badaloni in Regione e Veltroni al Comune di Roma. Nella scia luminosa di una sfilza di mezze tacche, questa volta  pare che tocchera' ad un bel brocco al femminile. Il brocco rosa, cosi' faranno anche contenti i fanatici della politica con la gonna. E prendero' personalmente a sganassoni, ma di quelli robusti, il primo che tentasse mai di venirmi a dire che quella di Beatrice Lorenzin e' una candidatura che ha altra logica che quella  che  sto dicendo. Una candidatura che nasce da grossi mal di pancia ed e' solo la mossa disperata  di un gruppo di  perdenti con i quali, fino ad oggi, la vita era stata fin troppo generosa.  E vedrete che avremo modo di parlarne, a lungo e dettagliatamente, dopo le politiche e le comunali di Roma e dopo che avro' riso loro in faccia in maniera  sguaiata, anche se non e' il mio stile, ma se lo meritano,  perche' oltre alla dignita' ed all'onore  hanno perduto anche il ben dell'intelletto. Perche' se cosi' non fosse, se riuscissero ancora minimamente a ragionare in termini politici, capirebbero  che  non saranno certamente in condizione di difendere un cesto di parlamentari uscenti, ormai destinati al macero e tutto il resto della loro variopinta armata regalando la regione a Zingaretti. Oppure qualcuno di loro, in preda al delirio, realmente  pensa che la Lorenzin sia in grado non dico di opporsi al suo antagonista ma addirittura di spiccicare verbo ? Ma vi e' capitato mai di ascoltarla ? Il tipico prodotto di Forza Italia, un pollo di batteria che parla sulla voce altrui alzando la propria.  Zero argomenti e zero idee, nessuna radice profonda e non voglio dire altro che e' donna ed alla fine io sono all'antica. Dunque, a  quanto pare, la banda dei montiani si e' fatta  quattro conti, che peraltro non torneranno mai perche' da quelle parti sono in troppi a doversi salvare, ed ha deciso che nel dubbio tanto vale scappare con la cassa, fare fuori Storace, mollare li' la Lorenzin con la bandierina in mano ( a proposito ragazza, dopo che farai nella vita, la consigliera regionale ? ) e tenersi stretti i due scranni a Camera e Senato che sperano di salvare in questo modo e magari di fregarsi pure quello della ragazzotta dirottata alla Regione. Un bel progettino coraggioso, peccato che non salveranno un tubo ma  i piu' furbi della masnada lo sanno gia' ed hanno preparato anche il piano per il dopo che avranno raccattato il possibile. Traslocare da Monti con  armi, bagagli ed i seggi che comunque verranno concessi dal prodigo Cavaliere, per affrontare poi le amministrative capitoline con la benedizione del Professore e di certi eleganti "ambienti" romani, sempre prodighi di buoni consigli e non solo di quelli. E trovarsi cosi', finalmente, nel salotto buono ed in buona compagnia,  tenuti nella stessa considerazione  delle ACLI, dei Focolarini, di Comunione e liberazione e perche' no ? della stessa Comunita' di S.Egidio, realizzando cosi' il vero sogno proibito da quando erano fascistelli per costrizione, perche' nessun altro li raccattava, divenire dei perfetti cattolici, finalmente schierati dalla parte giusta. Hanno fatto anche la manifestazione il 16 Dicembre per contarsi e darsi coraggio l'un l'altro. Poveri straccioni morali ed intellettuali che non sono altro. Poveri nell'animo e nello spirito. Poveri nel cuore e nella mente. Poveri di ideali e di idee. Dei veri miserabili. Dei Giuda che si preparano a tradire per quattro denari, vergognosamente e lo hanno capito tutti, mentre il Cavalier tempesta, in questa vicenda,  appare veramente oltre il viale del tramonto, sempre piu' simile ad un povero, triste e vecchio Scaramacai. Un clown. Un clown che non riesce piu' nemmeno a fare ridere, perche' non son piu' tempi per il riso. Son tempi di quaresima ormai per gli italiani e non potranno essere certo quattro cazzate sparate in tv a fare la differenza. Ci vorrebbe altro ma pare il destino di quest' uomo. Quando avrebbe dovuto ruggire gli e' sempre mancata la voce e cosi' facendo ci ha portati fino a questo punto. Fin sull'orlo  dell'abisso. Ed ora, secondo lui, qui nel Lazio dovremmo anche combattere l'ultima battaglia con questa gentaglia gia' pronta a passare di la', armi e bagagli ?  Guidati dalla Lorenzin, ovvero da una macchietta,  da una caricatura riuscita male ? No, non ci penso nemmeno.  Che si strucchi dunque, che si levi quella maschera di cerone e faccia le cose giuste e torni l'uomo che fu per un breve istante. L'uomo che vent'anni fa cambio' il destino di una nazione. Allora ci riusci', per perdersi subito dopo. Prenda  adesso atto che  la situazione e' piu' grave del'94 ed e' inutile vaneggiare su percentuali che non potranno mai essere raggiunte senza le idee chiare, con al seguito una banda  del buco come questa e con discorsi del tipo "...il Premier lo decideremo dopo...". No perdiana!  Le cose vanno decise adesso ! E  finalmente va detta la verita' al popolo italiano ! Va detta la verita' sull'Euro e sul debito e soprattutto basta con la commedia delle sinistre. Ma quali sinistre, ma dove ?!  Qui lo scontro mortale  e' tra chi vuol tornare alla sovranita' nazionale e chi vuole consegnarsi schiavo. Definitivamente. Ed al primo posto inm questa storia ci sono le persone ed io, fascista, o quanto meno reputato tale, sto molto meglio in compagnia di Marco Rizzo che con certa ciurmaglia neo liberista che vuol finire di consegnare la nazione alla finanza internazionale. Questa e' la verita', altro che giudici comunisti. I comunisti non ci sono piu', c'e' questa spazzatura adesso, le spore del potere finanziario che sono dappertutto. E allora abbiamo ancora tanta gente che crede e siamo  in  tempo a liberarci della zavorra a metter su delle liste fatte di gente per bene. Di combattenti. Siamo ancora in tempo a schierare gente che vuole vincere per se stessa e per i propri figli e che  puo' vincere.  Ma come si fa a non candidare Storace ed a mettere la Lorenzin ?  Ma siamo veramente scemi o siamo su scherzi a parte ? Non si puo' nemmeno tgentare di  spiegarla sta' roba. La Lorenzin ? Ma chi cazzo e' la Lorenzin ? Allora che il Cavaliere si dia una smossa e cominci a ripulire quel verminaio del PDL romano. Se li caccia tanto non succedera' nulla, stia pure tranquillo. Non solo non perderemo voti ma liberi dalla zavorra avremo anche un passo piu' spedito. I grossi problemi ci saranno invece se andremo avanti su questa strada infame.

Condividi post

Repost 0