Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

DICHIARAZIONE SHOCK  DEL CAPO DI STATO MAGGIORE USA: ''L'ESERCITO AMERICANO E' PRONTO A UNA RISPOSTA MILITARE IN UCRAINA''

 

generale.jpg

 

(G.F.) - Per il Generale Dempsey, l'Europa orientale "è esposta ad un rischio significativo". Dempsey è  il Capo dello Stato Maggiore congiunto delle Forze Armate Usa  e oggi  a Washington  ha dichiarato che nel caso di una escalation di disordini in Crimea, l'Esercito americano è pronto per una "risposta militare" in Ucraina, bruciando così Angela Merkel che poche ore prima aveva escluso che sia possibile una risposta militare occidentale all'annessione dell'Ucraina da parte della Russia. Lo riporta il sito web del Consiglio Atlantico.

Dempsey ha riferito di “aver parlato con i suoi omologhi militari in Russia, ma di aver anche inviato un messaggio chiaro all’ Ucraina e ai membri della NATO: l'esercito americano risponderà militarmente, se necessario."

"Stiamo cercando di convincere la Russia a non far degenerare ulteriormente la situazione nell’Ucraina orientale, e concordare qualche tipo di soluzione per la Crimea. Abbiamo degli obblighi nei confronti dei nostri alleati della NATO. E se le circostanze lo richiedessero, li rispetteremmo", ha detto Dempsey.

Secondo il generale, l'incursione delle truppe russe in Crimea crea rischi per tutti i paesi d'Europa e gli alleati della NATO. "Se alla Russia è consentito intervenire in un Paese sovrano con il pretesto di proteggere i russi in Ucraina, l'Europa orientale è esposta ad un rischio significativo, perché ci sono enclavi etniche in tutta l'Europa orientale e nei Balcani" , ha spiegato Dempsey.

Dempsey fa vergognosamente finta di non sapere che proprio la questione "etnica" è stata alla base della secessione del Kosovo, abitato, secondo i secessionisti, da una maggioranza albanese. Una maggioranza musulmana, dedita al narcotraffico per difendere la quale abbiamo bombaradato ripetutamente la Serbia e la stessa belgrado. La NATO utilizzò allora  l'aviazione militare, la marina militare e l'arma missilistica in appoggio dei narcotrafficanti kosovari. Con questo, violando apertamente ogni regola internazionale di non ingerenza militare negli affari di Stati europei. 

Dempsey è molto difficile abbia lanciato queste minacce di aggressione militare senza l'avallo del presidente Obama e quindi c'è da concludere che gli Stati Uniti si stanno preparando a scatenare la guerra in Europa. Una impressione confermata dal fatto che navi da guerra USA sono entrate nel Mar Nero, in spregio alla convenzione che regola l'accesso a questo mare chiuso, che sono già stati dispiegati due aerei AWACS in Romania e in Polonia, dove è già arrivata una squadriglia di F16 e dove stanno affluendo unità di Marines, e che sauditi e qatarioti stanno ritirando tutti i loro mercenari dalla Siria e li stanno trasferendo in Ucraina dove sono già presenti da almeno una settimana parecchi elementi della Blackwater, la famigerata compagnia militare privata americana...Insomma tra breve, a dispetto della Merkel e delle sue dichiarazioni, ci sarà un confronto armato in Europa, così anche i tedeschi saranno sistemati a dovere.

Condividi post

Repost 0