Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Il testo che segue qui sotto lo si poteva ascoltare su You Tube, recitato da una bellissima voce di donna. Bastava cercare Ultima Frontiera - Militia. Oggi non e' piu' possibile. Se ci provi compare una ridicola ed irritante emoticon rossa in un riquadro nero e la scritta bianca "Spiacenti questo video nel tuo paese non e' disponibile". Vuol dire che e' stato censurato, nel nostro paese.  Evidentemente cio' che veniva detto non coincideva con l' immagine aberrante  e degenerata che  globalizzatori e  mondialisti, ed i loro lacche' locali, hanno dato ed intendono dare di un certo mondo. Di coloro che  non intendono arrendersi al loro modello aberrante di societa'. I mastini non mollano la presa e badate bene, qui non si parla di violenza ma di amore e di buoni sentimenti.  E si parla di speranza, e specialmente la speranza, per loro, deve essere intollerabile.  Non ci puo' e non ci deve essere speranza per il nostro popolo. Ne' speranza, ne' redenzione alcuna. Solo sofferenza. Ed allora in questa oscurita' totale, tra le  nubi nere, malvagie e cariche di tempesta, non deve filtrare il minimo raggio di sole che induca il cuore a sognare ed a prendere coraggio.  E dunque  e' scattata la censura.  Ed allora io, ribelle per natura e per maturata convinzione, vi ripropongo quelle parole contro questo mondo di morti. Quelle poche parole, ritenute cosi' gravi,  cosi' destabilizzanti, cosi' rivoluzionarie, da fare scattare la proscrizione. Le ripropongo e vi invito a farle circolare, a sentirvi ed  essere, magari solo per un attimo, anche voi ribelli ed a  diffonderle ovunque possiate.  Ed a dire a tutti  che queste parole sono  state censurate, sono parole proibite. Perche' in Italia, nel 2013, non e' piu' possibile parlare di amore. Perche' l'amore e'  stato bandito, ed insieme a lui la speranza.
Gianni Fraschetti  



«Avevo sognato un secolo di cavalieri forti e nobili, dominatori di sé prima che dominatori di altri. L'essere umano si è barricato dietro il proprio egoismo e il proprio piacere. La virtù ha abbandonato il suo canto naturale, l'aria è carica  di tutti i rinnegamenti morali e spirituali. Noi usciremo da questo decadimento solo attraverso un'immensa rettificazione, reinsegnando agli uomini ad amare, a sacrificarsi, a vivere, a lottare e a morire per un ideale superiore. Contano soltanto la fede, la fiducia ardente, l'assenza completa di egoismo e di individualismo. Contano soltanto le qualità dell'anima, le sue vibrazioni, il dono totale, la volontà di tenere alto al di sopra di tutto un ideale nel disinteresse più assoluto. Giunge l'ora in cui per salvare il mondo vi sarà bisogno del pugno di eroi e di santi che faranno la riconquista. Respirare, riprendere a credere alla virtù, alla bellezza, alla bontà, a un amore, sentir danzare attorno a sé sulle onde mille altre vele gonfie di vento portate da uno stesso soffio verso la stessa chiamata. Quando il mare dorato vedrà affluire questo biancore la rivoluzione sarà in marcia levata sulle vette di questa flottiglia di anime!»

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: