Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

fiocco_sanmarco_big.png

di Gianni Fraschetti -

 

 

Non so chi abbia avuto l' idea e nemmeno mi interessa piu' di tanto. Per una volta non facciamo dietrologia, non tiriamo su una tesi complottista e non ci chiediamo cui prodest. O meglio ... lo diciamo subito. Giova principalmente a noi tutti, a noi italiani o quantomeno a coloro che ancora avvertono un minimo sentimento comunitario con i propri compatrioti e credono che in determinati momenti se si e'  ancora popolo lo si deve mostrare senza vergogna, lo si deve sbattere in faccia, lo si deve ostentare con orgoglio. Quei due Fucilieri di Marina erano stati comandati a difendere un lembo d' Italia...eh gia' perche' le navi italiane, che battono la bandiera nazionale sono brandelli d' Italia in giro per il mondo. Non erano in viaggio di piacere, non stavano facendo trekking in una zona assolutamente sconsigliata perche' pericolosa, non erano operatori di ONG lautamente stipendiati per fare i volontari ed andare a rompere le palle e creare problemi di sicurezza nelle zone a rischio e non erano nemmeno corrispondenti di guerra che farebbero meglio a starsene a casa vista la assoluta incapacita' di svolgere il loro lavoro senza far rischiare la vita al prossimo. Non appartenevano a nessuna di queste categorie protette per le quali abbiamo pianto, sofferto, ci siamo mobilitati e qualcuno ci ha anche lasciato la pelle. Quei due ragazzi sono solo soldati....poveri fanti direbbe Plauto. Ragazzi senza grilli per la testa, che non fanno i tronisti e non partecipano ad  Amici ed al Grande Fratello o a qualcun' altra  di quelle palestre di alienazione delle quali la nostra societa' e' prodiga e paiono create appositamente  per formare intere generazioni di zombie. Questi non sono zombie ma ragazzi che fanno il loro dovere, che indossano una Uniforme e cercano di portarla nella maniera piu' dignitosa possibile,  che fanno una vita dura, fatta di privazioni e di sacrifici, di disciplina esteriore ed interiore. Qualche imbecille se ne uscira' con la solita storia che lo fanno per i soldi. L' indennita' di missione che i Fucilieri di Marina incaricati delle scorte percepiscono e' pari a 600 Euro al mese...che magari fanno anche comodo per pagare il mutuo e per portare avanti una famiglia ma che certo non possono essere la motivazione di fondo di un arruolamento. Non si va a rischiare la vita per 2.300/2.400 Euro al mese ( indennita' compresa ) ed i due soldati saranno stati lieti di sapere che visto che sono in una galera indiana l' indennita' di imbarco e' stata loro sospesa dalla Patria riconoscente. In effetti Monti, Terzi e compagnia bella hanno talmente ben operato ed hanno talmente la coscienza a posto dal potersi anche dimenticare di rimediare ad una simile porcata.  Qualche differenza con le grandi firme del giornalismo o con le due ragazzotte che fecero piangere mezza Italia in effetti c'e'.

Per un italiano oggi portare quel nastro giallo significa mandarli tutti a quel paese e riappropriarsi della propria identita' comunitaria, significa ribadire che siamo un popolo, significa lanciare un messaggio che va ben oltre la vicenda dei due militari : "Non ci piegherete facilmente ". Significa, in definitiva, lanciare un guanto di sfida a chi vorrebbe vederci definitivamente in ginocchio, sempre e comunque. Sempre e dovunque.

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: