Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Io e Rossella non sempre andiamo d'accordo su tutto ciò che trattiamo con il Blog. Questo è uno dei casi in questione. Non condivido il manicheismo esasperato e il furore crociato dell'articolo. I Jihadisti sono figli nostri, della CIA, del denaro saudita e dei maneggi turchi e israeliani. Il Califfo Al-Bagdadi altri non è che la versione più moderna ed efficiente dello sceicco Osama Bin Laden, del quale tutto si potrà dire men che non venne generato tra Langley e Ryhad. Ma tant'è. Rossella è questa: passionale, sanguigna, irruenta, estrema e sempre generosa e intellettualmente onesta e noi ce la teniamo volentieri così come è. Anche quando non siamo d'accordo, come in questo caso.
Gianni Fraschetti
 
 
 
 
Confesso che la strage di Parigi non mi ha affatto sorpresa..
Ero piu' che convinta che le bestie islamiche stessero (e continuano a farlo) organizzando qualche attentato che sappiatelo, e' solo il primo di una serie che si annuncia lunga.
Perché se la sinistra complice e becera che abbiamo in Italia fa finta di non vederlo, il conflitto tra l' Occidente e quello che chiamano lo Stato islamico, c'e' eccome! Una entità statuale con molti protagonisti, a cominciare dall' Isis, il Califfato nero.
E signori miei, di fronte non abbiamo soltanto un terrorismo nuovo, connotato da una ferocia che in altre epoche non si è rivelata in tutta la sua potenza, no, siamo alle prese con una guerra che non abbiamo mai dichiarato ( e anche se l'Italia lo facesse i terroristi si farebbero una sana risata)
ma che i combattenti abituati ad andare all' assalto urlando «Allah è grande!», stanno da tempo conducendo contro di noi.
Noi, cani infedeli!
 
Esiste una verità che è da suicidi fingere di non vedere ( e noi in suicidi di massa siamo esperti, basta vedere come non reagiamo all ebete che abbiamo al governo e all' invasione clandestina che ci impone da due anni)!
Gli islamici rispetto a noi sono in vantaggio perché possiedono un' arma che noi non abbiamo: la ferocia, anche contro se stessi, come confermano i tanti kamikaze. Noi siamo sconfitti, almeno per ora. Poiché il nostro connotato è la viltà, con tutto quello che segue: le divisioni, le incertezze, le beghe fra stati, l' egoismo, la pavidità. L' arma numero uno del nuovo terrorismo è il fattore umano. E la sua determinazione di distruggerci, anche a prezzo di rimetterci la vita.
Pochi giorni fa ho seguito un'intervista fatta da Quirico, il giornalista reporter inviato spesso nei paesi islamici e se non erro per ben due volte sequestrato da queste personcine così per bene, e un jihadista che non parlava sotto effetto di alcol e droga, ma assolutamente lucido e sobrio, il che e' molto peggio...
 
Più lo ascoltavo e più mi chiedevo perché questa razza schifosa e' stata messa sul pianeta terra..
E il tizio ha sia una famiglia che un mestiere, il commerciante, ma il suo scopo esistenziale è combattere gli infedeli: «Uccido in nome di Dio, per dovere e non per scelta.
e diceva:" Vuoi sapere che cosa provo a uccidere? E se ricordo chi è il primo che ho ammazzato? È stato in Iraq, al tempo degli americani. Ho detto: grazie, Dio. Ti ringrazio perché hai guidato la mia mano».
«I jihadisti hanno molta forza, altrimenti non saprebbero reggere alle difficoltà della guerra santa, perche' per giorni a volte non c' e' nulla da mangiare, mangiamo l' erba come le bestie e i frutti verdi degli alberi e beviamo l' acqua piovana. E fa freddo sulle montagne e noi non abbiamo vestiti pesanti ma Allah e' grande e ci protegge"
E ancora:
 
"La jihad per me è un dovere. Non c' è scelta. La terra musulmana è in mano ai senza Dio, dobbiamo riprendercela. E anche le altre terre degli infedeli, noi dobbiamo purificare il mondo"
«Voi occidentali volete vivere a tutti i costi. Noi no. Vedi la saggezza di Dio? Attraverso la debolezza, lui ci rende più forti di voi».
 
Ecco, un piccolo sunto del pensiero di queste bestie sanguinarie..
Per loro tutto e' in mano di dio, del LORO dio, e sto buona perché qui mi verrebbe fuori una bestemmia..
Quindi.. Sento parlare questo farneticante individuo e poi rifletto sull' Italia,..un paese che non sento più mio da tanto ormai e lo dico a malincuore..
Perché vedo nel mio paese un governo ABUSIVO che non sa domare neppure i califfi di casa nostra, guidato da un ceto politico comunista aberrante che vuole soltanto accrescere il potere del proprio cerchio magico e lo fa cercando compiacenza proprio grazie a questa invasione africana ed islamica assistita da loro stessi.
Vedo il dilagare del menefreghismo, della corruzione, dell' evasione fiscale, dell' assenteismo.
Vedo maestroni incapaci di trasmettere ai giovani un po' di moralità, di abnegazione, di rinunce. Vedo un territorio sfasciato, scuole che vanno in pezzi, città senza acqua potabile. Vedo finti statisti e aspiranti dittatori, primo fra tutti un idiota toscano che in qualunque paese vada per rappresentare l Italia, si fa deridere dietro da tutti.
Vedo montagne di promesse a vuoto. Vedo molta boria e spocchiosita' di ras politici che spingono sulla scena battaglioni di cortigiani e ruffiani ( e l'esempio primario l'abbiamo al Viminale).
Vedo penalizzare la competenza e mettere da parte l' esperienza onesta.
Vedo un paese di vili e vigliacchi.
 
Gli altri, quelli di Allah è grande, invece sono feroci. Hanno scatenato la guerra a Parigi. E prima o poi tenteranno di portare il terrore anche in Italia.
Del resto, il Califfato nero l' ha già annunciato. Il loro obiettivo è di arrivare a Roma. Il Vaticano è un piatto prelibato che vogliono mangiarsi. Il vicino Giubileo della misericordia è una grande torta che attirerà nugoli di uccelli feroci.
Ma anche se personalmente non mi dispiacerebbe se saltasse questo papa che da quando e' stato eletto ha sempre baciato i piedi lerci degli imam, sappiamo perfettamente che lui, come tutti gli ignobili politici sinistroidi che pur di compiacerli farebbero esplodere la propria casa, ovviamente saranno sempre quelli a cui non succederà niente perché protetti da imponenti servizi di sicurezza.
 
Ad andarci di mezzo sarà la gente normale, come a Parigi, quella che la mattina deve per forza prendere una metro per andare a lavorare o quella che aspetta il venerdì sera per staccare la spina e andare a bere un aperitivo con gli amici o un cinema con tutta la famiglia.
Noi queste bestie li facciamo entrare in casa nostra tramite i barconi, e se adesso paesi come la Francia ci incolpa per averlo permesso, fa solo che bene!
Per combattere questi bastardi servono le palle tonde da fucile e quelle quadre da combattente... gli islamici, purtroppo per noi, le hanno entrambe, mentre gli occidentali sono trans ideologici che rifiutano di usar violenza, ma la accettano senza reagire se usata contro loro.
E poi noi abbiamo Mattarella che dice " risponderemo con fermezza.. risponderemo con la solidarietà".
Capite ora?
La grande Oriana Fallaci ci aveva avvertito...altro che Nostradamus!
Per concludere, il mio vaffanculo piu spirituale e accorato e raccolto a mani giunte oggi ( e vale per sempre) va a chi mi parla ancora di islam moderato, che NON esiste, e a chi nega che dietro queste bestie non ci siano sempre e solo i musulmani, perché se e' vero che non tutti i musulmani sono tagliagole e kamikaze, e' però vero e assodato che tutti i tagliagole e kamikaze sono musulmani!

 

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: