Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Vaffanculo a questo gineceo della vergogna

Ci risiamo...evidentemente repetita iuvant....
Arriva dalla Farnesina la conferma che due cittadine italiane sono state rapite in Siria.
Nello specifico: non due turiste qualunque, ma due cooperazioniste, cooperatrici o come cavolo si chiamano quelle che vanno a giocare alle volontarie in paesi dove persone sane di mente non andrebbero mai, neppure se costrette...
Prendiamo ad esempio la Siria. E' sotto l'occhio di tutti ciò che sta succedendo laggiù, da molto tempo no? E queste due che fanno? Decidono di partire per andare a lavorare a progetti umanitari indipendenti nel settore sanitario idrico. E sarebbe opportuno che qualcuno ci spiegasse il significato di questa attività, e dunque cosa fanno esattamente queste due adolescenti. Eh sì, perchè le due volontarie sono poco più che ventenni, e nonostante il processo di beatificazione già iniziato sul sistema mediatico italiano, appaiono due sprovvedute, immature e inconsapevoli. In alcune foto di repertorio scattate in Italia, sono avvolte nella bandiera dei tagliagole che laggiù stanno macellando il popolo siriano, e in ciò sembrano molto simili ad altre due suffragette del male che avevano anch'esse le idee abbastanza confuse su come sono divise le sponde del fiume. Le due Simone, ve le ricordate? Altre due demenziali vispe terese che costarono al popolo italiano qualche milione di dollari.
Ovviamente l’unità di crisi della Farnesina e la nostra Intelligence sono già mobilitate.
Sono stati immediatamente attivati tutti i canali informativi e di ricerca per i necessari accertamenti e le famiglie vengono tenute costantemente informate sugli sviluppi del caso.
Le volontarie ( anche questo termine andrebbe rivisitato visto che sono tutti profumatamente pagati) si chiamano Vanessa e Greta ed erano al loro secondo viaggio in Siria. Una decina di giorni fa sono rientrate nel paese passando da Atma, uno dei più grandi campi profughi siriani.
Il rapimento sarebbe avvenuto meno di 72 ore dopo il loro arrivo in Siria. Il che vuol dire che probabilmente erano tenute d'occhio. Eh si perchè due giovani ragazze, pare bellocce, non passano certo inosservate...se poi esiste anche la possibilità che abbiano in tasca qualche migliaio di euro...
Secondo fonti locali, un commando di decine di uomini armati avrebbe circondato l’abitazione dove le due ragazze si trovavano insieme a due uomini di scorta, a loro volta sequestrati ma liberati dopo poche ore.
Come ho detto all'inizio, ma repetita iuvant, il rapimento di queste due giovani, sicuramente di sinistra, (quella gauche caviar demenziale, boldriniana e filojihadista) mi riporta col pensiero ai tempi del rapimento delle due Simone e soprattutto della Giuliana (Dio la maledica) Sgrena, e lo scrivo maiuscolo solo per mettere in evidenza il nome.
E cosa ha mai in comune questo gruppo di sciagurate dementi? Di sicuro l'amore spassionato per i tagliagole, a seguire disprezzo per tutto ciò che l'italia, il loro paese, rappresenta, e infine la particolare capacità di strisciare come vermi e piangere tutte le loro lacrime mentre chiedono di essere liberate e la faccia come il culo di ringraziare, al momento della loro liberazione, solo ed unicamente gli stessi delinquenti che le avevano rapite proclamando a tutto il mondo che sono state trattate benissimo e assolutamente rispettate. E a riprova dell'abisso antropologico che ci separa da questa speciale razza di primati, provate a ricordare il coraggio, la calma glaciale e la dignità di Fabrizio Quattrocchi di fronte alla sua morte.
Queste cornacchie invece non sono per nulla orgogliose di essere italiane e se ne fregano riccamente del loro paese e di chi si è speso, in tutti i sensi, per liberarle. Chissenefrega!
E non scordiamoci che per liberare la Sgrena, c'ha rimesso la vita Nicola Calipari, e la "signora" ancora oggi ne parla con sufficienza dicendo che "...ha fatto solo il suo dovere". No, brutta cornacchia spennacchiata, non ha fatto il suo dovere, nemmeno un po', perchè tu non sei il presidente degli Stati Uniti e lui non era obbligato per niente a farti scudo col suo corpo. Se c'ero io al suo posto tu in Italia ci tornavi in una cassa di legno, fatta con le palanche da cantiere!
Questo ridicolo gruppetto di coccolaislamici ha quindi in comune anche l'ingratitudine verso chi le ha liberate, chi è morto per farlo e chi ha pagato il riscatto.
Eh sì, perchè non vorrete mica credere alla favola della lunga e faticosa trattativa con i terroristi per liberare collaborazioniste e giornaliste che già in quanto donne, per i jihadisti sono inutili al mondo?
No, perchè se credete a questo allora credete anche che gli asinelli volano, che nei boschi vivono i folletti e che alla fine dell'arcobaleno c'è un paiolo pieno di monete d'oro...
Eh sì, perchè voi non avete idea delle valanghe di milioni di euro che vengono puntualmente versati nelle tasche dei terroristi islamici in cambio del loro rilascio. Un fiume di denaro prelevato dalle tasche dei contribuenti, mica da quelle dei politicanti che tanto se le coccolano e le elogiano per il loro coraggio (sic!) e per il prezioso aiuto a queste povere popolazioni.
Capito quindi? Queste irresponsabili vanno in paesi dove nessun individuo sano di mente dovrebbe andare, e quando le rapiscono, cosa quasi scontata, non solo dobbiamo pagare il loro rilascio, ma dobbiamo pure sentire la solita squallida manfrina di ringraziamenti a tutti, primi fra tutti i loro rapitori benefattori, tranne che al loro stesso paese e in questo caso ai poveri deficienti contribuenti italiani.
Nel frattempo, da quasi 900 giorni due soldati italiani sono prigionieri di un paese che ci sta deliberamente pigliando in giro, e noi glielo permettiamo, mentre il Sindaco di Roma Marino leva lo striscione per i marò dalla facciata del Campidoglio e domani lo sostituirà con quello delle due nuove eroine della sinistra.
Pertanto..il mio vaffanculo oggi lo dedico di tutto cuore innanzitutto a queste buone samaritane che decidono di fare beneficenza pelosa in paesi sconvolti dal caos. Vanno a farsi belle sul culo nostro e non dovrebbe essere consentito. Se proprio non possono farne a meno, sovrebbero firmare uno scarico di responsabilità totale dello stato italiano che ha bisogno dei Calipari ma può fare tranquillamente a meno delle Sgrena. Poi, come sempre, lo dedico a questo governo traditore e infame che, ogni giorno che passa, mi chiedo come faccia a stare ancora in piedi. Infine un vaffanculo con tutto il mio disprezzo, cosa che ho tra l'altro già fatto sulla sua pagina fb, lo mando di tutto cuore alla ignobile cornacchia comunista che non ha mai perso occasione di tenere chiusa quella fogna che ha al posto della bocca ogni volta che ha definito "assassini" i due nostri marò.
Sei salva solo grazie al sacrificio di un uomo coraggioso. Un uomo che portava l'Uniforme...ogni tanto dovresti ricordartelo e rabbrividire di vergogna. Vaffanculo!

Condividi post

Repost 0